Grazie Lannutti. Numeri 3, 13 e 14

166
foto

di [url=https://twitter.com/Luca_Muzzioli||@Luca_Muzzioli[/url]==

Si è chiusa un’era. Con Cuneo che non si iscrive il campionato italiano per l’ennesima volta chiude un capitolo importante della sua storia.

Quante ne ho viste… Torino, Parma, Ravenna, Milano 1/2/3; Treviso (quella dell’“è impossibile che Benetton chiuda”) e Montichiari (per non dimenticare) più altri capitoli più o meno storici.

Nel caso di Cuneo ho una sensazione che nessuno mi potrà togliere.

Lannutti chiude con il volley. Saltato il progetto Torino

Al di là del ringraziamento per quanto fatto e dato, di tasca sua, a patron Valter Lannutti in questo lungo periodo, penso che in quella terra si sia persa una occasione. Idea molto personale, ma la dimostrazione dei tifosi nelle ultime gare casalinghe poteva essere risparmiata a chi ci ha messo tanto di suo.
Chi si è lamentato in maniera eclatante del possibile progetto Torino oggi si renderà conto che lamentarsi è facile, trovare qualche milione di euro per tener in vita una società pallavolistica un po’ più complicato e, soprattutto, non dovuto.

SUPERLEGA FA 13 – Il fatto che parta a 13 squadre non mi entusiasma. Sarà davvero così? Mi pareva di aver letto che non si sarebbe proceduto a ripescaggi. Vedremo. E’ comunque un inizio quello delle franchigie, rivoluzionario per l’Italia. Un plauso a Milano, speriamo sappia e riesca a costruire qualcosa di importante e che riesca avere il suo palaLido. Intanto la scelta del Forum di Assago è stata la miglior risposta alle critiche.

PIACENZA, 1, 2 e…3 – C’è Piacenza. Sembrava che dovesse sparire la pallavolo nel comune cerniera di Emilia e Lombardia. Alla fine tra A1 e A2 sono tre le squadre al via con la neo promossa Bakery. Tralasciando il balletto degli annunci che hanno minato parte della credibilità di chi li ha fatti, resta la soddisfazione per avere le formazioni al via.

14° ANNO – Tanti gli anni di vita di Volleyball.it. Abbiamo spento l’ennesima candelina lo scorso 14 giugno. 2000 – 2014, quattordici anni di crescita continua con 569.000 visite nello scorso mese di maggio, 175.000 utenti unici/mese, 1.849.128 pagine viste/mese. Una pagina Facebook seguita da oltre 80.000 fans, un canale twitter da 18.000, due nuove app per seguire Volleyball.it su iPhone e piattaforma Android. Tre pubblicazioni giornalistiche su iPad… Si va avanti, nonostante gli ampi malumori dei vertici federali (che preferirebbero che Volleyball.it non ci fosse) e le intimidatorie querele milionarie della legadonne dello Sceriffodeldopingamministrativo (prossima udienza nel gennaio 2015). Grazie ai lettori e grazie a quelle aziende che ci seguono e utilizzano Volleyball.it per la loro comunicazione pubblicitaria.