Il nostro taxi? Un aereo…

Incontri… Veronica e Antonella con Falasca e Vissotto

Una componente che accomuna tutti noi giocatori in Russia?!? Beh, sicuramente i viaggi in aereo… Ormai ho perso il conto eh eh eh, ma facendo un breve calcolo… su 12 squadre nel campionato almeno 12 voli di andata, 24 con il ritorno (escludendo i vari tornei). Insomma… il conto è perso…

E la fortuna mia e di Antonella è che per giocare nei pressi di Mosca prendiamo voli diretti ed evitiamo gli scali.

A differenza di molti nostri colleghi meno fortunati… Quindi armate di “attrezzature” per il volo, iPod, musica, cuscino e viaaaaa si vola…

Ed essendo Mosca la metà principale tra connessioni, arrivi e partenze non può che non essere uno dei maggior punti di ritrovo tra noi atleti…

L’ultimo incontro? Quello con la squadra di Ufa con il mitico Angiolino Frigoni e i due campioni Vissotto e Falasca.. E se c’è troppa riverenza per fare una foto con il primo, l’immagine ricordo scatta con i due campioni…

Anche questo è il bello dell’estero, quattro chiacchiere in comune prima delle rispettive partenze…

Beh, che dire, amo il mio sport e amo le opportunità che mi sta dando… In fondo, lontani da casa, ci sentiamo tutti un po’ più uniti!!! 😉