Modena-Perugia dall’8 allo 0. Jiri-Klemen “pubalgia canaglia”

1220

copertina pallaVOTO_25_01_2017MODENA-PERUGIA voto 8: Non arriviamo al massimo perché in fin dei conti è stato un match di regular season. Record di spettatori in stagione (oltre 5100), due ore e un quarto di partita, Russell che sembra Ronaldo, Ngapeth che fa punto in bagher, De Cecco che alza sdraiandosi sul tavolo dei segnapunti, Rossini che difende anche la Polonia dall’attacco tedesco. Strepitoso.

IL POST MODENA-PERUGIA voto 0: Premessa uno: certi sfottò possono essere irriguardosi, ineleganti, financo volgari. Forse quelli degli Irriducibili Gialloblù lo erano. Premessa due: il clima di fratellanza tra le due tifoserie a inizio partita, con lo striscione dedicato ai vigili del fuoco, era magnifico. E l’irriverenza della curva di Modena non sembrava aver suscitato chissà quale clamore nei ‘rivali’ dall’altra parte del palazzetto. Premessa tre: prendiamo ad esempio Montali, Zorzi o Bernardi quando giocavano, o Bertoli, o Vullo, o la rivalità clamorosa tra la curva di Modena e quella di Cuneo. Cosa si sarebbe dovuto dire, illo tempore? L’insulto o lo sbeffeggio hanno sempre fatto parte (vogliamo dire purtroppo?) del tifo, in questo il volley non fa storia a parte. La fa perché mai due tifosi si sono sfiorati e perché i bambini possono andarci tranquilli, nei palasport. La provocazione dei tifosi di Modena ha però fatto cadere nel tranello Perugia. E passi per Sirci, che ha esagerato senza dubbio nei toni (equiparare il tifo del PalaPanini agli hooligans che seminavano morte negli stadi anni ’80? Eh?!): ma è il presidente di una società, la Sir è sua, e può esprimersi come vuole, prendendosene le conseguenze. Ma un presidente federale che si permette di dire che una società affiliata alla sua stessa federazione va “massacrata” in che categoria va messo, di grazia? Perché secondo noi non sta neanche in quella dei tifosi, nemmeno quelli più “volgari”. Vedremo in quale categoria lo metterà Carlo Magri.

LUCA VETTORI voto 22: Aaaahhh il Vetto, come le gioca lui queste partite!

AARON RUSSELL voto 21: Aaaaaaron Russell, come ha giocato domenica al PalaPanini!

GIULIONE SABBI voto LEGGENDA: Eh niente, due puntate fa gli ho chiesto 38-40 punti, e lui me ne fa 38 pari pari. Il dominio della mia squadra al Fantavolley è ormai conclamato, Giulione continua così, la prossima 39! – VIDEO – Guarda tutti i 38 punti

UROS KOVACEVIC voto 10: Scusatelo, aveva tirato un attimo il fiato abbassando di poco le percentuali la scorsa giornata. Cospargendosi la testa di cenere è entrato al PalaOlimpia, ha ritirato il premio di mvp prima che la partita si giocasse, ne ha messi giù 21 e ha portato a spasso il muro della Revivre Milano. Ah, ha attaccato col 70%. Ancora.

VIKTOR YOSIFOV voto 8: Come i muri messi a segno dal panzer bulgaro con la sua Piacenza, nel faticosissimo 3-2 su Sora. Bentornato Yosifone, questo campionato aspettav’atte!

JIRI E KLEMEN voto 9: La nuova coppia che probabilmente si presenterà a Sanremo come degna erede di AlBano&Romina domina il parquet contro Vibo. “Pubalgia canaglia” sarà la nuova hit, per scacciare il demone degli infortuni e far capire al mondo che la Lube può perdere il Juanto ma non il vizio di vincere.