PallaVoto: Bruno e Sokolov da 9, Juantoreva voto MVP. Piccinini voto 7, Kovacevic… ovviamente voto 10

Avvertenze per l’uso… rubrica con forte componente satirica


I GALLI NEL POLLAIO
voto 9: Alla fine della fiera, se li gestisci e si gestiscono, i galli nel pollaio possono vincere anche se sono troppi. Certo, si dirà che più che vincere la Lube si è suicidata la Sir: vero. Si dirà anche che il Kazan di maggio non era nemmeno lontano parente rispetto a quello di aprile: vero. Però intanto la Lube arriva in finale SEMPRE. E se ci arriva nettamente più in forma delle contendenti, che demerito è? Chapeau.

PARLARE DI IVAN ZAYTSEV voto 4: Chiaro, le domande le fanno i giornalisti. Ma tu hai appena vinto scudetto, Champions, torneo della bocciofila e mondiali di ruzzola e cosa fai? Polemica sul sì diventato no di Zaytsev. Ma chissenefrega! Il maestro di noi tutti Julio Velasco un tempo diceva: chi vince festeggia, chi perde spiega. Adesso sembrano voler spiegare tutti. Male, per altro. Bah.

BRUNO REZENDE voto 9: Ci ha visto lungo, anticipando Stoytchev e firmando per la Lube a febbraio scorso. Voleva vincere la Champions. L’ha vinta. E badate bene, tutti a parlare di Juantorena, Sokolov, Simon… Senza Bruno e con qualsiasi altro palleggiatore dell’Universo conosciuto al suo posto, Civitanova tornava a casa con zero trofei anche quest’anno.

OSMANY JUANTORENA voto MVP: A nostro inverecondo giudizio, proprio per essere molto pignoli, non è stato il migliore in campo nelle due finali. Però c’è un dato, inscalfibile. Questo quando conta sta sempre bene. E vince. Vince tanto. Tantissimo. Ti va mica di vincere anche un preolimpico, Os?

TSVETAN SOKOLOV voto 9: Tutti a parlare di chi lo sostituirà. Ma noi ci portiamo dentro la sensazione che sia un giocatore molto vicino all’insostituibilità.

KAZAN voto CONFUSO E INFELICE: Via Leon e zero titoli pesanti, fallimento al Mondiale per Club, nel Campionato Russo e finale persa in Champions. E ora? Ritorna Leon? Arriva Mazinga Zeta? Ad Alekno e i suoi ci sentiamo di dare un unico consiglio. Volete vincere? Uros Kovacevic.

I SOCIAL voto NO: Cioè, davvero siamo nell’epoca in cui si licenzia un allenatore per i post su Instagram (dei suoi giocatori)? No dai, è uno scherzo. Una goliardata. Non può essere che siamo diventati tutti così. Poi c’è della gente che dice che non dovremmo rimpiangere gli anni Ottanta.

FRANCESCA PICCININI voto 7: Di solito non parliamo di femminile, qui. Ma ci leviamo il cappello di fronte a una magnifica quarantenne che anno dopo anno, coppa dopo coppa (le Champions sono appunto 7) ci insegna che la vecchiaia è solo uno dei tanti limiti che possiamo superare. Nella maniera più semplice possibile: giocando.

LA VNL voto PIPPO CHENNEDY SHOW: “Notaio, ma giocare questa manifestazione ha senso?” “Dunque, ci sono tre opzioni: è possibbole, non è possibboole, è impossibbole” “E in questo caso?” “In questo caso è impossibbbbole”.

UROS KOVACEVIC voto 10: «… e Dio consegnò le Nuove Tavole della Legge a Mosè. Ma sulla pietra c’era scritto un unico Comandamento. Questo: “Nel 2020 vince tutto Kovacevic”. Così sia».