PallaVoto: Calendario voto “Emmental”, Trento-Modena voto “Beautiful”. Juantorena: “Il vecchio e il mare”

1266

IL CALENDARIO DI SUPERLEGA voto EMMENTAL: Il Covid-19 lo ha ridotto proprio male. Più buchi di un campo da golf, più gallerie dell’Autobrennero, più fori di un Emmental ben stagionato. Pare che dal mese di dicembre Credem sarà sostituita da Entremont. “Entremont SuperLega: l’avete mai provata con le pere?”. Testimonial ovviamente Rocco Siffredi, un altro che di pere e buc… ma passiamo avanti.

MICAH CHRISTENSON voto 9: Come i punti che gli attribuisce la Lega, anche se in realtà a noi sembrano 10. Fantastico un attacco a tutto braccio da seconda linea, servito da Vettori. E se i due si scambiassero ruolo definitivamente?

TRENTO-MODENA voto BEAUTIFUL: La celeberrima soap opera americana vanta 8403 puntate e sembra destinata a non fermarsi mai. Trento-Modena punta ad arrivare allo stesso numero di rinvii.

TONNO CALLIPO voto PERO‘: Due indizi non fanno una prova, sei però forse sì. La squadra di Baldovin, dopo qualche incertezza iniziale, ha preso a giocare veramente bene. E ora che c’è pure Lyneel, il quasi Kovacevic, il terzetto di schiacciatori ha poco o niente da invidiare ai top team.

OSMANY JUANTORENA voto IL VECCHIO E IL MARE: Come per Federer o per Nadal, sono ormai anni (quanti? Cinque almeno?) che l’italo-cubano viene dato per finito, ormai anziano, fisicamente traballante. Ovviamente la Lube perde con Vibo, lui gioca oggettivamente male e si ripropone la solita litania: se Osmany non ce la fa più, non ce la fa nemmeno la Lube. Noi che ormai siamo vecchi come lui, lo aspettiamo al porto, col suo marlin pescato di fresco, a maggio.

ENRICO CESTER voto 8: Riemerso dal letargo, sente l’odore del sangue contro la sua ex squadra. Cinque muri stampati in faccia un po’ a tutti, va mo là.

GEORG GROZER voto 5: Monza gli costruisce una capanna intorno, lui riesce momentaneamente a scappare ma poi si rifugia in una cabina telefonica. E allora dillo!

GAS SALES PIACENZA voto 15: Va bene che ormai è periodo di Sales, però regalare a Monza il 60% dei punti del quarto set (sì, 15 per l’esattezza) sembra francamente esagerato.

UROS KOVACEVIC voto 10: Come uno 007 navigato ha fatto perdere le sue tracce. Nessuno sa dove sia, nessuno sa a chi chiedere per trovarlo, nessuno ha capito il meccanismo col quale poterlo far rientrare. In poche parole, Uros Kovacevic è come la cassa integrazione straordinaria.