Pallavoto: Cichello voto Amistad. Zaytsev, Kooy e Dzavoronok voto 9. Sokolov 8, Alletti 7… Kovacevic 10!

JUAN MANUEL CICHELLO voto AMISTAD: Probabilmente si commuove per la situazione dell’amico Velasco, da un mese costretto a giocare col secondo palleggiatore. E allora, in vena di strenne, gioca col secondo palleggiatore anche lui, lasciando Marouf in panchina per quasi metà match. E già che c’è anche Savani. Magnanimo.

IVAN ZAYTSEV voto 9: Come gli ace infilati all’inerme difesa senese. Lo dice lui, “ogni tanto mi ricordo come si batte”. Se si ricorda anche ai play off, occhio.

DICK KOOY voto 9: L’olandesone è pronto per la Nazionale, e come gesto d’affetto fa passare la Lube a Mosca. Ospitalità.

TSVETAN SOKOLOV voto 8: Si parla molto del bulgaro, ultimamente, di un suo possibile addio alla Lube, di ultimi anni di carriera che potrebbero essere lontani dall’Italia. Intanto lui, come sempre, onora la sua maglia in campionato, in coppa, nel torneo parrocchiale. Chapeau.

AIMONE ALLETTI voto 7: Col suo 70% draga l’Adige e ritrova la Calzedonia smarrita delle ultime giornate.

DONOVAN DZAVORONOK voto 9: Ok, tutti a parlare dei 9 ace di Zaytsev, del record di Ngapeth sfiorato. Il buon vecchio Donovan, domenica, si mette lì e lemme lemme di ace ne fa 7. Bene direte voi, bravo, super, però ben meno di Ivan. Ok, però SENZA MAI SBAGLIARE. Mai. Zero errori. Ventiquattro battute tirate come un assassino e zero errori. Mostruoso.

I GIUDIZI DI CERTA STAMPA SU ALTRA CERTA STAMPA voto PERCHE’: La domanda sorge spontanea: perché i giornalisti devono commentare il lavoro di altri giornalisti? Se ognuno pensasse al suo, di lavoro, non lo farebbe anche meglio? Chiedo per un amico.

UROS KOVACEVIC voto 10: Quando Dio distribuiva i bracci destri, lui era in fila per prendere i titoli di mvp.