PallaVoto: La pipe di Anderson, voto 8. Doppio rosso, voto “Armando”; Juantorena: voto Sciarelli

3707

LE PIPE DI ANDERSON voto 8: “Guarda mamma come so fare le pipe” ha urlato Matt durante gara 2 a Modena. La madre poco gli crede, visti anche i due figli recentemente partoriti dalla moglie. Bruno e soci gli credono molto di più dato che, di 9 soluzioni da posto sei, in tutto il match ne salvano soltanto una. Devastante.

EARVIN NGAPETH voto GASTRITE: Detto già nello scorso PallaVoto dell’inghippo social, è giunta l’ora di parlare di campo. E il campo dice che Earvin è forse l’unico giocatore al mondo in grado davvero di accendersi a comando. Le prime due partite con la Sir sono pesantissime, Sirci ce le ha ancora sullo stomaco. Gara 3 sarà appannaggio del francese o del Gaviscon?

IL DOPPIO ROSSO voto ARMANDO: È proprio lui! L’Armandone della Pimpa! Armando Simbari alza un doppio calice di rossi sul 19-19 del terzo set tra Modena e Perugia in gara 2, scaldando oltre il rovente un ambiente che sin lì era stato, incredibile dictu, quasi tranquillo. Scelta che per giunta, involontariamente, toglie un Earvin Ngapeth caldissimo dalla mattonella di battuta nel momento di una rimonta furibonda di Modena. Non resta che sperare che il prossimo match lo arbitri la Pimpa in persona.

IL CAMBIO DI GRBIC voto 0: Tutto un fiorire di indignazioni: “basta provocare”, “basta accuse senza prove”, “raffreddiamo gli animi” eccetera eccetera. Giustissimo. Figuriamoci, ad esempio, se si può accusare qualcuno di razzismo senza averne fondamento e prove. Poi, per placare gli animi, il tecnico della Sir Safety mette in campo Dragan Travica per la prima volta nell’incontro sul 20-24 del quarto set, match praticamente già finito e ultima azione di gara 2. Sotto la curva del PalaPanini. 4400 persone. Travica, colui che ha provocato la pessima reazione di Leal in gara 1, quindi individuato come nemico pubblico numero uno dai tifosi di Modena, giusto o no che sia. Grbic non ha fatto niente di punibile, sia chiaro. Eppure anche un comportamento del genere andrebbe punito. Oppure lasciamo che tutto scorra, incrociando le dita che non accada mai nulla di serio sugli spalti e in campo, aggrappandoci alla convinzione che l’ambiente volley sia diverso. Sicuramente è diversa da altri ambienti la gestione dozzinale di queste vicende.

OSMANY JUANTORENA voto FEDERICA SCIARELLI: Di fianco a decine di persone scomparse, nell’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?’ la conduttrice si è posta anche un interrogativo che attanaglia tutto il popolo delle Marche. Dov’è finito Juantorena?

LISINAC e PODRASCANIN voto COACHELLA: Dove ci sono i due serbi c’è un party, questo ormai è chiaro. Trento festeggia, gli altri spiegano.

IL GIRONCINO CHALLENGE voto WARM UP LAP: Una prima giornata di riscaldamento, sperando che presto il lezioso girone per conquistare l’ambitissima Challenge Cup diventi più serio e ci regali quelle perle di pallavolo spazzatura che l’anno scorso hanno rinfrancato le nostre esistenze dopo due anni di tristezza e pandemia.

UROS KOVACEVIC voto CIAMBELLONE: Tutte le volte che risorge, io prendo tre chili. Mannaggia veh.