Pallavoto: La profezia del 26. Sada da 9, Mazzone MVP. Anderson e Leon stelle… Douglas: voto Alcatraz

1826

LE SEI E VENTISEI voto PROFEZIA: “Guarda un po’ dove ti porta la battuta, in questa notte sbagliata la birra è finita, sì, ma tu puoi essere mia amica, a questa finale ci ripenserò, magari tutta la vita”. Cesare Cremonini e Chicco Blengini vagano soli per la notte di Belo Horizonte apostrofando Dio fino al mattino seguente con termini desueti, ma lui “è troppo occupato a far piovere il cielo” per accorgersi che la Lube ha perso e sta bestemmiando forte per quanto male ha battuto.

SADA CRUZEIRO voto 9: A essere sad sono gli avversari che si trova di fronte, imbattuta nel torneo e soprattutto capace di infliggere due sonori 3-0 sia a Trento che alla Lube, le due strafavorite. Chapeau a Wallace e compagni.

OSMANY JUANTORENA voto MANDARINO: Osmany, non puoi farci questo. Va bene, l’Italia ti ha già dato tanto, tu hai dato tanto a lei, magari ti sei pure rotto le scatole del clima di Civitanova, ma in Cina no. Rimani in Europa, allietaci almeno le nottate di Champions, non andartene.

COVID voto NO: Caro coronavirus, un paio di cosette. Punto primo, citando Zerocalcare: c’hairottarcazzo. Punto secondo: non è che mo’ ricominciamo con la solfa dei rinvii e dei posticipi e delle partite ancora più spezzatino di quanto non siano già eh?

DANIELE MAZZONE voto MVP: Lega Pallavolo, se ci sei ascoltaci! Lo sappiamo che ha il bagher montato al contrario, i pollici non sempre opponibili e che quando attacca sembra tutto storto. Ma sono ormai sei o sette partite che Mazzone spacca gli avversari e voi non gli date mai l’mvp! Allora??! Cosa deve fare ancora? Murare col deretano? Attaccare in elicottero? Cosa?!?

LA FUGA DI DOUGLAS voto ALCATRAZ: Una domanda sorge spontanea: ma il nostro Micheal, non si era chiesto dove e cosa fosse Vibo Valentia, prima di firmare? Un’altra domanda sorge spontanea: il Granji Frateji brasilianji?! Ma che, dàvero? Detto questo, c’è modo e modo per darsi alla macchia, parleremo ed emetteremo un giudizio vero solo e soltanto quando emergerà la verità processuale.

ANDERSON E LEON voto ALFA E OMICRON: Le due stelle di Perugia hanno in verità molte poche varianti. Uno riceve da ottobre come non ha mai ricevuto in carriera, l’altro meno di 4-5 ace a partita proprio non ne vuole sapere. Perugia ormai naviga in solitario e c’è già chi pronostica un triplete.

UROS KOVACEVIC voto 10: Il calendario dell’Avvento ha iniziato il suo percorso, l’Immacolata Concezione è già avvenuta, come ogni 25 dicembre il Santo Natale sarà celebrato nella stalla di Kraljevo e farà gridare in ogni angolo del mondo l’unica e inconfutabile Verità celeste: “Uros c’è!”.

*rubrica satirica