PallaVoTo: Swan 100! Modena 3500, Simon: voto inverno. Leon bagher al muro, Monza-Verona X-files

I POST DI BERNARDI voto CONFUSI E FELICI: Sui social Mister Secolo posta una foto con il premio di mvp tra gli allenatori dedicando lo scatto ai tifosi di Perugia. «Sarete per sempre nel mio cuore!!!». Un addio? Pare di no. Una semplice dichiarazione di eternità, in secula seculorum. 

SWAN NGAPETH voto 100: Entra, mette a segno un break point, esce. Cento per cento in attacco. Meraviglioso.

WILFREDO LEON voto BAGHER CONTRO AL MURO: In attacco è una furia, per questo io e Gino Sirci lo abbiamo portato in Italia. Però riceve col 6% (SEI) di perfezione. L’allenamento personalizzato di martedì prevede 7 ore consecutive di bagher contro il muro esterno del Pala Barton. 

AZIMUT LEO SHOES MODENA voto 3500: Record storico per la SuperLega, 3502 abbonati. Sciapò a una piazza che non smette mai di smentirsi in quanto ad attaccamento al pubblico. Modena si dimostra anche attaccata a lasciare a 18 l’avversario, con Sora lo fa per tre volte.

ROBERTLANDY SIMON voto INVERNO: La passeggiata di salute della Lube a Padova sancisce che l’intesa al centro tra Bruno e Simon deve perfezionarsi. Intanto, a smentire i catastrofisti del global warming, il cubano chiude il match con un gelido -9 di differenziale tra palle vinte e perse. Cappotto.

MONZA-VERONA voto X-FILES: Alla Candy Arena si consuma il primo mistero della regular season. Nel quarto set, secondo il tabellino di Lega, non ha giocato nessuno. Eppure sul referto c’è scritto che lo ha vinto Verona. Voci incontrollate raccontano di un rapimento degli alieni che hanno poi creato una realtà virtuale nel cervello dei direttori di gara, altri, più prosaicamente, parlano di una sfida terminata all’Irish Pub di via Raiberti tra scopone scientifico e birre medie.

TOTÒ SKRIMOV voto 8: Teodorone si cala perfettamente nei panni del salvatore, nome per altro molto diffuso a Vibo Valentia. E così, Totò Skrimov ne mette per terra 27, stende Catellana e poi si stende al sole, tanto sul Tirreno è ancora estate!

REVIVRE AXOPOWER MILANO voto NO: Va bene la grande partita e l’attenzione all’ambiente di Recicli, opposto di Ravenna, va bene che Abdel Aziz è da mesi un lontano parente di quello che aveva dominato la SuperLega la scorsa stagione. Ma un’asfaltata così dai romagnoli, proprio no! 

UROS KOVACEVIC voto 10: Prima di scendere in campo per la sfida potenzialmente pericolosa con Siena gli viene consegnato il premio di mvp dell’incontro. Perché prima? Perché Mosè Mosna aveva appena ritirato le tavole dei comandamenti sulle rive dell’Adige. Ed esse recitavano: «Non avrai altro mvp al di fuori di Uros». Così sia.