Sì, siamo i più bravi!

Lorenzetti, Lavarini, Guidetti, Medei e Placì sul podio iridato
Lorenzetti, Lavarini, Guidetti, Medei e Placì sul podio iridato

Sì, siamo i più bravi.

Chi? Ma noi, noi italiani. No, no, non pensate male… Non parlavo di di Volleyball.it, il mio delirio di onnipotenza non arriva a tanto.

Stavo ripensando alle ultime due settimane, ai due mondiali per Club che tra Polonia e Cina hanno catalizzato le attenzioni degli appassionati.

Quello maschile molto di più, grazie ai due club italiani in finale, grazie al bel lavoro della Rai (che bravo il duo #volleyworldfantagalli, anche a dare spazio ai silenzi) e grazie a un fuso orario in linea con il ciclo circadiano del tifoso italico.

Anche quello femminile ha però meritato. Domani in Cina si gioca una finale Minas (Brasile) – Vakifbank (Turchia), le due squadre allenate da due allenatori italiani, Stefano Lavarini, 39 anni, di Omegna (altra bella terra di talenti della pallavolo) sulla panchina del club sudamericano, Giovanni Guidetti, 46 anni, di Modena, leader indiscusso del Vakifbank.

Con loro due sul tetto del mondo per club salgono così a cinque il numero di tecnici italiani nei sei posti complessivi dei due podi. Angelo Lorenzetti (Trento), Giampaolo Medei (Civitanova), Camillo Placì (Novy Urengoy), oro, argento e bronzo a Czestochowa, Guidetti e Lavarini a dividersi oro e argento in Cina.

La chiudo qui, basta e avanza (non ricordo nemmeno che il brasiliano Marco Aurelio Motta all’Eczacibasi ha allenato per anni la nazionale italiana femminile).

Ad insegnare pallavolo siamo i più bravi.