GERBAUDO VOLLEY SAVIGLIANO-VOLLEY PARELLA TORINO 2-3
(23-25, 25-23, 22-25, 25-13, 10-15)

GERBAUDO VOLLEY SAVIGLIANO: Dho 1, Ghibaudo 23, Salomone 12, Bossolasco 9, Rinaudo 12, Ghio 2, Rabbia (L), Pattarino 5, Manca, Merlone (L). N.e.: Bertino, Gallo, Bosio, Giraudo. All.: Bonifetto.
VOLLEY PARELLA TORINO: Simeon 3, Gerbino 20, Figliolia 22, Gribov 4, Salza 13, Maletto 7, Smerilli (L), Coroli 2, Siri, Filippi, Costa, Enna, Putetto. N.e.: Martina (L). All.: Battocchio.

Settima vittoria in altrettante partite per il Volley Parella Torino nel campionato di Serie B maschile. I biancorossoblu perdono però il primo punto stagionale, superando al tie-break fuori casa Savigliano ma mantengono 3 lunghezze di margine sulla prima inseguitrice che ora però è Ongina.
Parte bene il Parella nel primo set. Buona prestazione generale con qualche errore di troppo nel finale che, nei turni di battuta di Salomone e Ghibaudo, permette ai padroni di casa di tornare sotto ma i torinesi, con i due centrali Salza e Maletto sugli scudi ben serviti da Simeon, chiudono 23-25.

Nel secondo set è equilibrio fin dall’inizio. Continui i ribaltamenti di fronte, con il Parella avanti 2-5 poi sotto 8-7. Di nuovo sopra 16-13 con Figliolia (top scorer biancorossoblu con 23 punti) in cattedra, ma ripresi e passato sul turno di servizio di Salomone. Gribov accusa qualche problema fisico e alla fine è Savigliano a spuntarla al fotofinish 25-23 con Ghibaudo a fare la differenza.

Nel terzo partenza a razzo del Parella (1-8) ma Savigliano rientra subito. Coach Battocchio inserisce Enna per Gribov e il giovane sardo offre un’ottima prestazione in seconda linea. Entra anche Coroli per un Gerbino in difficoltà e alla fine i biancorossoblu chiudono 22-25 evitando la rimonta.

Nel quarto set i cuneesi scappano subito (6-3) ma vengono ripresi con le battute di Figliolia (7-7). In due giri però, scavano di nuovo il solco e stavolta è decisivo. Battocchio cambia tutto: doppio cambio, poi dentro Siri, Costa e Putetto per Enna, Maletto e Salza ma la sostanza non cambia e Savigliano chiude 25-13.

Nel tie-break però, trascinati da Figliolia e Smerilli e con un Simeon perfetto in regia, i parellini allungano e tengono le distanze fino al 10-15 finale.