Bm B: Il Cisano non sbaglia sul campo del Segrate

178
Tipiesse Mokamore Cisano

VOLLEY SEGRATE 1978 – TIPIESSE MOKAMORE CISANO 0-3
(23-25, 22-25, 24-26)

VOLLEY SEGRATE 1978: Fantini 11, Fumero 5, Alfieri 1, Gironi 13, Cariati 3, Danielli 6; Resegotti (L1), Pedretti, Gamba 4, Gritti, Tambussi, Hofer (L2). N.e. Zonta, Chiesurin. All. Cresta, Garofalo
TIPIESSE MOKAMORE CISANO: Marcelo Costa 7, Quintieri 3, Burbello 6, Ruggeri 4, Milesi 15, Giussani; Oliveto (L1), Parma 10, Sartirani 2, Cereda (L2). N.e. Carenini, Bernardi, Villa. All. Zanchi, Bonfanti

SEGRATE – Il Cisano non sbaglia sul campo del Segrate e incamera altri tre punti nella lotta playoff. I bergamaschi, infatti, si confermano saldi al secondo posto in classifica (52 punti) a meno tre dalla capolista Saronno e a più due sul Brugherio terzo.

Fin dai primi scambi si intravede una partita equilibrata, intensa e giocata punto a punto da entrambe le squadre. Nel primo set gli allunghi delle due compagini vengono prontamente recuperati dagli avversari e si arriva così fino 18 pari. Qui il Cisano trova un mini break di due punti, volando sul 23/21 per poi chiudere 25/23 con un attacco del solito Burbello.

Partenza sprint dei locali nella seconda frazione. In poco tempo i giovani del Segrate volano sul 9/2 con un buon turno al servizio di Gironi. Il Cisano si scuote in fretta dal torpore iniziale e inizia la sua rimonta, culminata con il muro di Milesi per il 16 pari. Nel finale i bergamaschi sono sempre attenti a tenere 2/3 lunghezze di vantaggio per incamerare anche il secondo set.

Nel terzo e ultimo periodo il break dei locali arriva sul 5 pari. Sempre con Gironi al servizio il Segrate piazza un nuovo allungo di 10-4 per il 15/9. Ci pensano però Milesi e Parma a caricarsi i compagni sulle spalle e a dare il via ad una seconda rimonta fino al 17 pari. Il finale di set è infuocato con Milesi che mette a terra il punto del 24/23, ma il Segrate annulla il primo match point dei bergamaschi. Nel momento clou però i giovani di casa gettano alle ortiche il set, sbagliando una battuta e un attacco e consegnando così la vittoria al Cisano.