Bm B: La Canottieri Ongina non vuole fermarsi contro l’Accenture Bocconi

MONTICELLI – Quattro su quattro. E’ questo l’obiettivo della Canottieri Ongina, di scena sabato alle 21 a Monticelli contro l’Accenture Bocconi nella quarta giornata d’andata del campionato di serie B maschile (girone B). La formazione meneghina occupa la penultima piazza con un punto all’attivo, mentre i gialloneri piacentini sono attualmente terzi a quota otto punti, a -1 dal tandem di testa formato da Cisano e Lorini.

QUI CANOTTIERI ONGINA – In casa monticellese, l’impegno arriva a sei giorni di distanza dalla rimonta vincente di Montecchio Maggiore, dove Cardona e compagni hanno saputo spuntarla al tie break contro la Sol Lucernari, invertendo il trend negativo di scontri diretti contro i vicentini che vedeva la Canottieri Ongina sconfitta quattro volte nelle ultime due stagioni di confronti.

“Dopo una vittoria – spiega l’allenatore Massimo Botti – che ha dato slancio all’ambiente, la cosa più importante è proseguire  il nostro percorso indipendentemente dall’avversario, in questo caso alla nostra portata. L’errore più grande che si possa commettere e che va evitato è pensare che –  battendo un’avversaria forte e blasonata come Montecchio – allora le altre partite siano facili. Non dobbiamo rilassarci troppo, a volte ci capita e non deve succedere”.

L’impresa di Montecchio ha purtroppo portato in dote anche un infortunio in casa giallonera: nell’incontro, infatti, il centrale Paolo Bonola ha subìto un trauma al mignolo della mano sinistra. Gli accertamenti hanno scongiurato fratture, con il valtellinese che sta proseguendo il recupero dalla lussazione, anche se sarà indisponibile nel match di sabato. Al suo posto, ad affiancare Beppe De Biasi ci sarà Bara Fall.

L’AVVERSARIO – L’Accenture Bocconi è la formazione del blasonato ateneo di Milano ed è allenata da Maurizio Latelli, che da giocatore vanta una lunga e importante carriera in serie A. Nella scorsa stagione, per lui la prima esperienza da tecnico nel femminile al Vero Volley, guidando la B1 e l’under 18, poi il ritorno al maschile. “Sono arrivato in corsa a inizio stagione – spiega Latelli – il nostro è un cantiere aperto, stiamo cercando ancora giocatori per provare a salvare la categoria. Nel 2018 partirà il progetto del campus universitario alla Bocconi, con un nuovo palazzetto e varie iniziative simili al modello americano. Molti ragazzi della squadra studiano qui e sarebbe bello ampliare questo aspetto, ma ora dobbiamo fare i conti con il presente. La partita contro la Canottieri Ongina? Per una squadra che si deve salvare, sulla carta non si pensa di ottenere punti salvezza a Monticelli. Il nostro principale obiettivo è continuare a migliorare, cercando gli stimoli giusti e trovando la quadratura del gioco”.

LA CURIOSITA’ – I due tecnici della sfida, Massimo Botti e Maurizio Latelli, sono stati compagni di squadra nel primo anno di A1 di Piacenza, nella stagione 2002-2003 targata Copra Ventaglio, con Botti centrale e Latelli libero. Quest’ultimo ha vestito i colori biancorossi anche nel 2012-2013 (Copra Elior).