Bm B: La Canottieri Ongina ritrova lo spartito della sinfonia da campionato: 3-0 al Bluvolley Verona

171

MONTICELLI – La Canottieri Ongina torna a respirare il profumo di campionato e riprende a fare ciò che fin qui ha sempre mostrato in questo contesto: vincere. Per la squadra di Massimo Botti, il 3-0 casalingo contro il Bluvolley Verona è arrivato al termine della settimana che ha sancito l’eliminazione della Coppa Italia per mano di Saronno. Così, la vittoria contro le giovani promesse gialloblù ha delineato il pronto riscatto di Cardona e compagni, che grazie ai tre punti hanno iniziato al meglio il girone di ritorno del raggruppamento B di serie B maschile. Campionato uguale vittoria: un’equazione fin qui inattaccabile, con i monticellesi a segno per la quattordicesima volta in altrettanti incontri, difendendo la vetta dalle inseguitrici Montichiari e Cisano (sempre a braccetto a -2 dai piacentini) e anche l’imbattibilità in campionato.

A dire il vero, le scorie del doppio duello contro gli “Amaretti” si sono viste nel primo set, l’unico – di fatto – realmente in bilico, mentre il secondo è stato un monologo per i padroni di casa, poi a segno abbastanza agevolmente anche nel terzo parziale per il definitivo 3-0. Una vera e propria rimonta, quella messa in atto dai ragazzi di Botti, che nel parziale d’apertura si sono trovati sotto 21-24, prima di un rocambolesco punto di Andrea Nasari (murata subita, rimbalzo in fronte e pallone che beffardamente supera muro e difesa avversari). Scampato il pericolo, la Canottieri Ongina ha preso coraggio, ha stampato tre muri consecutivi e sul 25-24 ha approfittato di un attacco out scaligero per festeggiare la conquista del set.

Muro che effettivamente ha rappresentato uno spartiacque importante del match a favore dei padroni di casa, a segno 12 volte (5 dei quali con Bara Fall) nell’arco dei tre set. Altro fondamentale importante, l’attacco, con il trio laterale Cardona-Caci-Nasari sugli scudi e con un miglior rendimento di squadra rispetto all’avversario.

Una Canottieri Ongina rigenerata, insomma, con la definitiva prova del nove che arriverà sabato, quando alle 21 i gialloneri saranno di scena sul difficile campo di Brugherio, attesi dai temibili Diavoli Rosa.

CANOTTIERI ONGINA-BLUVOLLEY VERONA 3-0

(26-24, 25-9, 25-19)

CANOTTIERI ONGINA: Parisi 2, Nasari 9, Fall 8, Cardona 13, Caci 17, Bonola 4, Cerbo (L), Filipponi, Miranda, De Biasi 5, Pazzoni, Binaghi. All.: Botti

BLUVOLLEY VERONA:Martinelli 2, Peslac 7, Bissoli 5, Magalini A. 7, Annichini 3, Zanotti 2, Frigo (L), Pedroni 1, Segala 1, Ravelli, Conti 6, Magalini G.. N.e.: Alberti, Rigo. All.: Agricola

ARBITRI: Giordano Marchi e Giuseppe Cutrì

NOTE: 28’, 20’, 25’ per un totale di 1 ora e 13 minuti di gioco

Canottieri Ongina: battute sbagliate 8, ace 3, ricezione positiva 68% (perfetta 51%), attacco 51%, muri 12, errori 18

Bluvolley Verona: battute sbagliate 5, ace 3, ricezione positiva 62% (perfetta 30%), attacco 32%, muri 6, errori 19.