Bm B: La Canottieri Ongina vuole ripartire contro Bresso

169

MONTICELLI – Ripartire subito per continuare a inseguire l’obiettivo. La Canottieri Ongina vuole dimostrare di aver archiviato definitivamente il ko di sabato scorso nel big match di Cisano e intende rilanciare il proprio cammino nel campionato di serie B maschile (girone B) nel match in programma sabato alle 21 a Monticelli contro il Sopra Steria Bresso (settima giornata di ritorno).

QUI CANOTTIERI ONGINA – In casa giallonera, a fare il punto della situazione è il direttore sportivo Donato De Pascali. “Come usciamo da Cisano? La sconfitta – spiega il ds piacentino – era una delle ipotesi che potevano verificarsi, sicuramente la peggiore del ventaglio, ma che non compromette alcunché, essendo intatte le condizioni di inizio stagione, ossia essere in lotta per un posto nei play off. Ci resta un solo scontro diretto da affrontare (in casa contro Montichiari) e il destino è nelle nostre mani”.

Il calendario propone ora due turni casalinghi consecutivi contro Bresso e Cornedo. “E’ essenziale – prosegue De Pascali – conquistare nove punti nelle prossime tre partite, contando anche la trasferta di Cles dopo la sosta pasquale, per poi arrivare al meglio allo scontro diretto contro Montichiari. Bresso? E’ una squadra che, insieme a Verona, dopo le “big” ha fatto meglio, ha un gioco al centro molto sviluppato con i tre centrali della rosa, inoltre dispone di una batteria di battitori in salto che cercano di dare pressione all’avversario. La scelta paga soprattutto in casa, fuori un po’ meno,ma il Sopra Steria ha numeri importanti. Per quanto ci riguarda, dobbiamo mettere fieno in cascina dall’inizio di ogni set: non è una partita che si può approcciare in modo attendistico e complicarsi così il compito”. Il palleggiatore Gabriele Parisi (problemi alla schiena) sta proseguendo il cammino verso il completo recupero, anche se probabilmente la Canottieri Ongina inizierà con la formazione di sabato scorso con Emilio Pazzoni in cabina di regia.

L’AVVERSARIO – Il Sopra Steria Bresso occupa la settima posizione in classifica con 26 punti, con la formazione milanese che arriva alla sfida esterna contro la Canottieri Ongina con la voglia di rivalsa dopo la sconfitta casalinga contro Segrate. Nel roster neroverde, l’opposto Danilo Cremona, con il libero giallonero Andrea Cerbo alla Powervolley Milano nel primo anno di vita (in B1) del sodalizio ora in Superlega. In panchina, invece, c’è  Fabrizio Smorgon, confermato al timone di Bresso dove allena per il quinto anno.

“Peccato – commenta Smorgon – per Segrate, la classica partita sbagliata e l’unica macchia nella nostra tabella di marcia nel girone di ritorno che stava ricalcando fedelmente il cammino nell’andata. La nostra vittoria del campionato è la salvezza, ci siamo abbastanza vicini e credo che possa arrivare a quota 30 punti. Anche dalla scorsa sconfitta cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno: il ko ci può far bene e ci farà stare più concentrati. Sabato si affronteranno due squadre provenienti da una sconfitta, quindi con voglia di riscatto. Credo che la battuta possa essere un fattore importante, anche perché nella pallavolo maschile è il primo fondamentale d’attacco, poi ovviamente in campo ci sono due livelli diversi, con l’ago che pende dalla parte di Ongina. Siamo contenti, comunque, di avere metà rosa all’esordio quest’anno in categoria e nel complesso una squadra giovane che insegue la prima, storica salvezza in B di Bresso”.