Brasile: Primo scudetto per il Funvic Taubaté di Renan. Vissotto MVP di gara 5

Finale: Gara 5 (12 maggio)
1° vs. 3°: Sesi SP – Funvic Taubaté 1-3 (21-25, 22-25, 25-21, 20-25) Serie: 2-3
Sesi SP: William Arjona 1, Luiz Felipe Fonteles “Lipe” 3, Gustavo Bonatto “Gustavao” 9, Alan Souza 14, Lucas Loh 9, Eder Carbonera 7, Murilo Endres (L, ric.); Douglas Pureza (L, dif.), Evandro Batista 0, Alan Patrick 0, Renato Russomanno Santos 10, Lucas Barreto 0, Franco Paese 2. Non entrati: Gabierl Bertolini. All: Roberley Leonaldo “Rubinho”.
Funvic Taubaté: Raphael Vieira De Oliveira 1, Facundo Conte 19, Lucas Saatkamp 6, Leandro Vissotto 19, Ricardo Souza Lucarelli 12, Otavio Pinto 9, Thales Hoss (L); Fabiano Jeronymo 0, Uriarte 0, Aboubacar Neto “Abouba” 0, Douglas Souza 4, Robson Gomes “Robinho” 0. Non entrati: Athos Costa, Luis Fernando Venceslau (L). All: Renan Dal Zotto.
MVP: Leandro Vissotto.

SUZANO – Dopo una stagione difficile che aveva portato all’esonero di Castellani, sostituito brevemente da Navajas prima del definitivo e fruttuoso arrivo in panchina di Renan, il Funvic Taubaté vince per la prima volta la Superliga brasiliana superando 3-1 il Sesi SP nella decisiva gara 5.

Decisivo l’arrivo di Renan per svoltare la stagione

PIU’ E MENO – Conte (19 punti e 58% in att.) è il miglior marcatore per distacco dopo 3 set grazie ad un grandissimo 2° set (10 punit), poi però cala e nel quarto lascia il posto a un buon Douglas Souza (4/6 in att. con 1 errore). Il premio di miglior giocatore della partita finisce così a Vissotto, regolare ad alti livelli per tutto il match ed autore di 19 punti (67% in att., 0 err., 1 sola murata, 2 muri vincenti e 1 ace), un bis dopo il trofeo avuto in gara 3. Altro protagonista del successo con 7 muri è Otavio. Il Sesi SP paga nei primi 2 set la giornata no di Lipe (3/14 in att., 0% di eff.) e non basta il positivo ingresso di Renato (poi calato nel quarto) autore di 10 punti col 60% in att. per girare la partita. Buone le prove di Alan e Lucas Loh, un po’ meno efficaci del solito i centrali.

LA PARTITA 
1° set: La prima rotazione se ne va (6-7) con un solo break point: l’ace fortunoso di Rapha (3-4) deviato dal nastro. Non è un break point, ma è una chicca la finta di William che manda a punto la ricezione lunga di Murilo: 8-8. Il Sesi passa avanti sfruttando il servizio di Alan: ace su Conte (10-9) e muro di Eder su Vissotto (11-9). Conte si rifà con un muro a uno su Alan: 11-11. Vissotto capitalizza una difesa su Lipe ed è sorpasso: 13-14. Si procede punto a punto per un’intera rotazione sino al muro di Vissotto su Lipe: 19-21. Lucas fa soffrire Lipe in ricezione ed Otavio mura la pipe di Lucas Loh: 19-22. Primo set da incorniciare per Vissotto che piazza l’ace del 20-24, chiude uno stranamente poco servito Lucarelli: 21-25.

2° set: Lucarelli apre il secondo set (0-1), ma poi attacca out (2-1) e viene murato da Alan (8-6). Il Funvic getta alle ortiche un break point già fatto raccogliendo una palla out e subendo poi una murata (9-7), ma trova comunque il pari poco dopo con Conte: 11-11. Conte si fa sentire anche in battuta e Lipe si conferma in serata no attaccando out una palla difficile: 12-13. Gira bene invece Lucas Loh che punisce un errore in ricezione di Lucarelli: 16-15. Lucarelli si rifà con 2 buone battute: sulla prima Lucas Loh incoccia contro il muro a 3 (16-17), sulla seconda punto dubbio di Lipe in mani e out (17-17). Il +2 del Funvic è solo rinviato: ancora difeso Lipe, altro punto per Conte (17-19). Ancora Conte per il 18-20 e il 18-21 (non funziona il doppio cambio del Sesi che lo disfà subito). Dentro Renato per Lipe. Il muro di Gustavao su Lucas riapre il set: 20-21. Renan spende un time-out, ma dopo un’azione pasticciata è Renato a trovare il pari: 21-21. Sbaglia il cambio la panchina del Funvic: dentro Douglas Souza per Conte, anziché per Vissotto in 4, ma Eder sbaglia il servizio (21-22). Il Funvic ringrazia e nel momento topico il guizzo vincente è di Otavio che arpiona il pallonetto di Gustavao: 22-24. Basta un solo set point perché Alan non chiude da posto 4 ed il Sesi pasticcia a muro concedendo a Vissotto il 22-25 su palla quasi ingestibile.

3° set: Resta in campo Renato per Lipe, ma parte meglio il Funvic con 2 muri di Otavio: 0-2. Renato pareggia con un punto di astuzia (4-4), poi Otavio regala il 5-4. Il Funvic torna avanti su un errore di Murilo (6-7), ma sbaglia troppo in battuta e subisce il contrattacco di Renato: 10-9. Lucarelli riporta avanti i suoi in pipe (11-12), ma Alan risponde chiudendo un bello scambio prolungato (13-12) e firmando il 16-14 grazie all’invasione del muro di Vissotto sul suo contrattacco. Invasione (contestata) anche per Lucas Loh, stavolta in attacco: 16-16. Altra azione con qualche pasticcio di troppo e alla fine Renato mette il pallone a terra: 19-17. L’errore di Otavio costa il 22-19, Renato mura il neoentrato Abouba: 23-19. Chiude Lucas Loh: 25-21.

4° set: Parte bene il Funvic col contrattacco di Vissotto (1-3) ed il muro di Otavio (settimo personale) su Alan: 2-5. Risponde il Sesi con l’errore di Conte (4-5) ed il contrattacco di Alan: 5-5. Cala Conte che dopo aver subito 2 muri da Gustavao (7-6) viene sostituito da Douglas Souza. Lucarelli manca l’occasione del sorpasso (9-8), ma Renato commette l’errore dell’11-12. Sbaglia però clamorosamente anche Douglas Souza (13-12) ed Eder punisce il Funvic con un ace: 14-12. Si torna in parità col muro di Lucas su Lucas Loh: 14-14. Entra in partita Douglas Souza che marca il 15-15 e poi il 15-16. Si blocca in P1 il Sesi: muro di Vissotto su Alan (15-17), errore di Renato in lungolinea da posto 2 (15-18), dentro Franco per Alan, contrattacco di Douglas Souza (15-19). Douglas Souza fa anche il 16-20, ma poi sbaglia in battuta (17-20) e dopo il punto di Franco (18-20) regala in ricezione sul servizio di Gustavao: 19-20. Douglas Souza si rifà con una difesa su Franco e Lucarelli la sfrutta riportando i suoi a +3: 19-22. Grosse discussioni per il videocheck che assegna il 20-23 (alla fine sancita l’invasione del neoentrato Alan Patrick), poi il Sesi si arrende: errore in attacco di Lucas Loh (20-24) ed errore in ricezione di Renato punito da Lucarelli (20-25).

Formula
Si è giocato al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Sostieni Volleyball.it