Maurício Souzaa

BRASILE – Terremoto in casa del Minas che ieri ha sospeso a tempo indeterminato il suo centrale Maurício Souza.
Il tutto perché circa due settimane fa la DC Comics ha annunciato che il nuovo Superman, Jon Kent figlio di Clark Kent e Lois Lane, si rivelerà come bisessuale nei prossimi numeri del celebre fumetto, un tema che ha indotto Maurício Souza a criticare sui social la decisione della celebre casa editrice.
“Ah, è solo un disegno, non è un grosso problema. Ecco vedrai dove andremo a finire…” ha pubblicato il giocatore, che ha ricevuto commenti di supporto da altri atleti di pallavolo.
L’argomento, che è stato uno dei più discussi su Twitter nel giorno della divulgazione, ha toccato anche la community del volley brasiliana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mauricio Souza (@mauriciosouza17)

Di fronte ad una vasta eco negativa per il suo commento il club del Minas ha affermato di rispettare la libertà di opinione di ogni atleta, ma di non accettare dichiarazioni omofobe. Sempre via social nel frattempo c’è stata una querelle con botta e risposta tra Maurício SouzaDouglas, omosessuale, schiacciatore della Tonno Callipo.
Il posto 4 ha ripubblicato la medesima immagine con toni assai differenti e un commento per il centrale del Minas: “Strano che non sia ‘diventato eterosessuale’ vedendo tutti i supereroi maschi che baciano donne…  Se un’immagine del genere ti preoccupa, scusami ma ho qualcosa di nuovo per la tua fragile eterosessualità. Sì, ci sarà un bacio. Grazie DC per aver pensato di rappresentare tutti noi e non solo una parte”.

Il club aveva preso le distanza con un comunicato stampa nel quale stigmatizzava l’atteggiamento del suo giocatore.
Non chiara la posizione della squadra con posizioni contrastanti sulla firma o meno di un documento per il direttivo del club volto a difendere la posizione di  Maurício Souza e il diritto alla “libertà di espressione”.

Solo dopo i più duri comunicati degli sponsor del club, Fiat e Gerdau che chiedevano un atteggiamento del club più rigoroso si è arrivati alla decisione di mettere comunque il giocatore fuori rosa: “In relazione alle recenti dichiarazioni del giocatore Maurício Souza, della squadra di pallavolo Fiat Minas Gerdau, Fiat dichiara il proprio ripudio di ogni espressione di natura omofobica, ritenendo inaccettabili le manifestazioni motivate da pregiudizio, irrispettoso o volte all’esclusione. L’azienda basa le proprie azioni e relazioni su valori che ritiene non negoziabili, nel rispetto della diversità e dell’inclusione. Fiat, quindi, ripudia ogni tipo di affermazione che promuova l’odio, l’esclusione o la riduzione della persona umana e si aspetta che l’istituzione prenda le misure appropriate nel più breve tempo possibile”.

Il centrale della nazionale verdeoro campione olimpico a Rio è stato anche multato ed invitato a ritrattare.