Brescia: Il DG Catania, “Eravamo pronti a giocare, sotto il profilo sanitario decisione che ci lascia più sereni”

41
Emanuele Catania, direttore generale Brescia

BRESCIA – La Banca Valsabbina Brescia interviene per approfondire la situazione sul rinvio della gara con Busto Arsizio originariamente in programma questa sera.

LA NOTA

Il club lombardo ci tiene a sottolineare che nel proprio gruppo squadra, ad oggi non risultano positivi ai tamponi per il Covid-19, e che quindi la partita non è stata rinviata per nuovi contagi da parte bresciana, ma per motivi di cautela e per decisione della Lega Pallavolo Serie A Femminile.
Come recita il comunicato di Lega “sentiti i pareri del Medico di Lega e del Responsabile Sanitario della società bustocca, preso atto che la Federazione Italiana Pallavolo ha rimesso alla Lega la decisione finale sull’applicabilità di quanto previsto dal Protocollo, ha disposto il rinvio della gara, con l’obiettivo di ridurre il rischio di un potenziale focolaio e di tutelare la salute di atlete e staff”.
“Eravamo pronti a giocare – commenta il direttore generale Emanuele Catania – e dal lato sportivo avrei preferito disputare la gara all’interno del protocollo federale e con tutte le dovute cautele, visto che lo spostamento è arrivato solo questa mattina, quando tutto era già stato approntato. Le nostre ragazze erano pronte alla sfida. Non posso però negare che sotto il profilo sanitario, la decisione adottata ci lascia un po’ più sereni. Ora la nostra testa va all’anticipo Rai di sabato a Novara”.

Al rinvio di Brescia-Busto Arsizio di questa 5ª giornata si somma quello del derby piemontese Novara-Cuneo, sempre in programma questa sera, a causa di una positività rilevata all’interno dello staff tecnico della Bosca S.Bernardo, che era già in viaggio verso Novara.

Si precisa inoltre che i tagliandi emessi dalla biglietteria online per Banca Valsabbina Millenium Brescia–Unet E-Work Busto Arsizio resteranno validi per la partita in data da definire, tuttavia sarà sempre possibile richiedere il rimborso alla società di ticketing, che ha già provveduto a inviare a tutti gli acquirenti un mail con le dovute indicazioni.

 

Sostieni Volleyball.it