Busto Arsizio (A2): Confermata la schiacciatrice Zingaro

BUSTO ARSIZIO – Il terzo annuncio della Futura Volley Giovani è una conferma, ed è una delle atlete di riferimento del sodalizio della famiglia Forte: la schiacciatrice Serena Zingaro è pronta ad affrontare la sua terza stagione tra le Cocche.
Serena, 26enne di Cavaria con Premezzo e “fedelissima” di coach Matteo Lucchini, comincerà la nuova avventura in Serie A2 portando in dote il suo consueto carico di tecnica e grinta, i suoi 488 punti complessivi messi a segno in due campionati, la sua sicurezza in seconda linea, la sua leadership silenziosa.

Ciao Serena, sei pronta a ricominciare in maglia biancorossa dopo questi mesi di stop?

“Aspetto l’inizio con grandissimo entusiasmo, da troppo tempo non possiamo praticare lo sport che amiamo… Tutto questo mi manca così tanto che addirittura non vedo l’ora di tornare in palestra per lavorare con i pesi! Sono convinta che questi mesi di stop forzato ci riporteranno in palestra con ancora più voglia di lavorare; anche se abbiamo cercato di mantenere la forma con allenamenti individuali l’inizio sarà difficile, ma avremo dalla nostra la gioia di poter ricominciare”.

Qual è la tua opinione sul team che la società sta creando per il 2020/21?

“Le potenzialità della squadra che si sta creando mi rendono felice. I nomi finora annunciati, così come quelli ventilati, mi piacciono molto: sono tutte giovani ma con grande voglia di lavorare, e questo è fondamentale per la costruzione di un gruppo armonioso. E, in una squadra con delle ambizioni, è anche giusto avere compagne forti nel tuo stesso ruolo: condividere campo e allenamenti con giocatrici di alto livello porta a raccogliere frutti positivi per la squadra, questo è l’importante”.

Dalla prossima stagione sarai la giocatrice con la più lunga militanza nel progetto Futura: questo comporta delle responsabilità maggiori?

“Le dinamiche di gruppo sono fondamentali per puntare a una stagione di successo: come detto l’impegno è una delle componenti più importanti, allo stesso modo il rispetto delle regole interne garantisce armonia e voglia di condividere un obiettivo comune. Coach Lucchini è il primo a stabilire delle norme a cui attenersi, così come il presidente Forte, e a chi ha qualche anno in più – o più esperienza nella stessa società – spetta il compito di trascinare il gruppo verso il rispetto di queste regole. Da parte mia sono convinta che non sia necessario parlare molto, ma che basti l’esempio: anche in questo spero di poter essere di aiuto nella stagione che verrà”.