Busto Arsizio: Dopo Kazan la sfida contro Bergamo. Tour de force per Gennari e compagne

Attacco di Gennari vs Firenze

BUSTO ARSIZIO – Continua il tour de force della Unet e-work Busto Arsizio che in queste ore è di ritorno dalla lunghissima trasferta russa di Cev Cup e domani preparerà “al volo” la partita di domenica al Palayamamay contro la Zanetti Bergamo, match valido per la 7a giornata di ritorno.

Gennari e compagne vogliono continuare in campionato il loro percorso netto, fatto di sole vittorie da tre punti nel girone di ritorno, ovvero dall’inizio del 2020: 6 partite giocate, 18 punti, 18 set vinti e uno solo perso contro Perugia, un ruolino di marcia davvero senza macchia.

Non sarà però semplice per la UYBA recuperare le tante energie lasciate sul campo di Kazan e trovare la forza mentale per switchare così rapidamente da Cev a campionato; l’avversario di turno è poi tutt’altro che da sottovalutare: la Zanetti Bergamo, reduce dalla sconfitta per 3-2 sul campo di Perugia, è attualmente ottava in classifica a 24 punti e sta trovando con il passare delle giornate la sua miglior condizione. Affidata da metà novembre a coach Fenoglio, il team orobico dovrebbe presentarsi nell’arena di viale Gabardi con la serba Mirkovic al palleggio in diagonale con la polacca Smarzek (191cm), Olivotto e Melandri al centro, la capitana Sara Loda e l’americana Mitchem (192cm ex Scandicci e Filottrano) in banda, Sirressi libero.

Salvo sorprese dell’ultima ora classico 6+1, almeno in partenza, per coach Lavarini. Gara speciale per Francesca Piccinini che ritrova, per la prima volta in maglia UYBA, la “sua” Bergamo. Altre ex della partita Alessia Gennari e Vittoria Prandi. Previsto un buon pubblico, con un nutrito gruppo di tifosi ospiti (un centinaio circa).

Erblira Bici presenta così il match: “Nonostante Bergamo non sia nelle prime posizioni della classifica, è una squadra che può mettere in difficoltà ogni avversario e mi ricordo che anche per noi nella partita di andata non era stato per nulla semplice avere la meglio. La trasferta in Russia è stata lunga ed impegnativa, abbiamo poco tempo per preparare la gara, ma non vediamo l’ora di giocare davanti ai nostri tifosi e cercare di regalare loro un’altra bella partita“.

Sostieni Volleyball.it