Busto Arsizio: Piccinini più vicina. Domenica già disponibile con la maglia numero 12 biancorossa?

MODENA – A firma di Andrea Anzani, oggi su La Prealpina, il quotidiano che ha scoperto della possibile trattativa tra il club bustocco e la stella del volley italiano si approfondisce il possibile contatto tra UYBA e Francesca Piccinini con l’ipotesi ventilata che l’atleta possa essere nel roster delle biancorosse di Lavarini già da domenica.

La maglia biancorossa dell’Uyba con il numero 12, quello che nella sua lunga camera Francesca Piccinini ha sempre indossato, è libera. Ma ben presto sulla schiena ci potrebbe essere stampato il cognome della più vincente delle giocatrici italiane. La trattativa tra Busto e la quarantunenne toscana è avanzatissima, passi in avanti ne sono stati fatti anche ieri, e secondo i rumors di mercato l’accordo tra Pirola e la Piccinini sarebbe addirittura già stato raggiunto.

Di certo la volontà del club di via Maderna è sfruttare questa finestra di mercato di gennaio per tesserarla. E chiaro che trattandosi di una operazione che il presidente dell’Uyba si è affrettato a “smentire decisamente”, tutto sia avvenuto e venga tenuto (o per lo meno ci si provi…) sotto traccia, ma ci sono troppi segnali che invece portano a pensare che Piccinini e l’UYBA siano ormai alla definizione positiva di un accordo fino alla conclusione dell’attuale stagione.

Una trattativa diretta che non ha coinvolto la Top Volley, agenzia che cura gli interessi della giocatrice (e di Alessia Gennari, tra le altre), quella tra il presidente e la schiacciatrice che lo scorso settembre aveva annunciato l’addio al volley giocato dopo aver chiuso la passata stagione alzando al cielo di Berlino la sesta Coppa dei Campioni di una carriera difficilmente eguagliabile alla quale manca solo quella medaglia olimpica che Francesca vuole inseguire la prossima estate a Tokyo. Per concretizzare l’arrivo al Palayamamay di Piccinini serviranno alcuni passaggi “obbligati”: il primo è un confronto con coach Stefano Lavarini di rientro dalla Corea per metterlo al corrente, di persona, degli sviluppi.

Improbabile, quindi, che la giocatrice, in caso di chiusura positiva del contratto, possa essere annunciata prima di giovedì o venerdì. In questo caso la trasferta in casa di Chieri potrebbe essere la prima occasione per rivederla in campo con una maglia che sarebbe la decima di una carriera che a questo punto si può iniziare a definire praticamente infinita.

Sostieni Volleyball.it