CASALMAGGIORE – Terzo turno di campionato in vista per la Pomì Casalmaggiore. Domani la formazione di Gianfranco Milano affronta al Pala Baslenga alle 21 il Lavoro Doc Pontecagnano. “Bastasse guardare la classifica per fare pronostici sarebbe semplice” – sostiene il tecnico delle rosa – “ma siccome questo non è mai sufficiente tanto più ora che siamo agli inizi della stagione con molti organici ancora in fase di rodaggio, la squadra dovrà essere brava a non farsi ingannare e a pensare a un avversario disposto a scendere in campo per giocarsi a viso aperto la gara. Peccare di presunzione non ci porterà certo lontano, meglio prepararsi a un match difficile e che potrebbe riservare non poche insidie, specie se le nostre avversarie sapranno esaltarsi. Pontecagnano annovera alcune attaccanti giovani e promettenti come Astarita, Tsekova e Kostadinova e sappiamo come elementi giovani e dotati tecnicamente possano divenire pericolosi“.

Non ci sono dunque tattiche particolari se non quella di aggredire le avversarie ed impedire loro di orchestrare un gioco efficace. “Murare e difendere bene sarà la chiave di volta del match, oltre naturalmente a puntare su una battuta pungente che possa minare la positività di ricezione ospite e a mantenere un rendimento costante non intervallato da alti e bassi“.