Casalmaggiore: Lloyd saluta. “Torno a casa”. La società: “Siamo sul mercato, anche se ora non è facile”

1922
Carli Lloyd alla conferenza stampa di Bergamo

BERGAMO – Dopo la presentazione dei campionati 2020/2021 che si è tenuta al Teatro Sociale di Bergamo il capitano della Vbc Èpiù Casalmaggiore Carli Lloyd, affiancata dal presidente Vbc Massimo Boselli Botturi e accompagnata dal suo procuratore Stefano Bartocci, ha rilasciato alcune dichiarazioni in una conferenza stampa.

“Sono piena di gioia e felicità – attacca Carli – ma per me è strano in questo momento essere lontano dalla mia famiglia. Ho scelto di fermarmi e tornare a casa proprio per questo. Ringrazio tutti, dal primo all’ultimo, per il sostegno che mi hanno dato in questo momento, è una notizia molto bella, la più bella che si possa avere, e quindi davvero ringrazio tutti i tifosi e soprattutto la società che da subito mi è stata molto vicina.” Ma c’è anche modo di parlare di possibilità future “Vedrò come andranno questi mesi – continua Lloyd –  ma vorrei tornare a giocare qui, tornare a giocare per questa società sarebbe bellissimo”.

“Il contratto? Per noi atlete il contratto in caso di gravidanza è carta straccia” ha poi ribadito Lloyd.

Massimo Boselli Botturi

“Contratto di cui con Carli e il suo procuratore – ha specificato il presidente del club casalasco Massimo Boselli Botturi  – non abbiano però ancora parlato. La giurisdizione italiana è questa, in un contratto dove non è previsto il professionismo. Non è una situazione particolare o strana, questo prevede il contratto stipulato con le atlete, un contratto in ambito dilettantistico. Se fosse diverso, invece di cedere tutta la parte economica all’atleta, come accade nel calcio o nel basket maschile, entrambi sport professionistici, una somma di denaro del contratto andrebbe una parte all’Istituto di Previdenza, una parte allo Stato, una parte all’Inail per gli infortuni. Questa è la situazione, in Italia con questo status di dilettantismo, questa è la situazione in cui siamo. Anni fa con il Governo Lotti si era ipotizzato un passaggio al professionismo. Ma ora lo status è questo. Son d’accordo che sia una situazione da rivedere, ma è una legge italiana. Di quello Stato Italiano che anni fa ha introdotto, sempre nel 2017/18, un sostegno per le giocatrici che si trovano in uno stato di gravidanza. Sicuramente non un importo importante rispetto gli ingaggi di alcune giocatrici (10.000€, ndr), di contro un importo normale per chi svolge attività professionali come dipendenti o operai. Carli Lloyd potrà comunque beneficiare di questo contributo che si applica anche a cittadini stranieri”.        

Il presidente Vbc poi prosegue e parla della squadra: “Ovviamente fin da subito abbiamo iniziato a guardarci attorno perché era normale per noi in Italia che lei si fermasse per salvaguardarsi. Non è il momento più ideale per fare mercato, tantissime giocatrici sono già accasate, ma stiamo guardando anche fuori Europa…e qualcosa c’è”.

Carli Lloyd comunque domani, mercoledì 16 settembre, sarà regolarmente presente, insieme alle sue compagne, alla presentazione ufficiale del roster 2020/21 che si terrà a porte chiuse ma che potrete seguire in diretta sulla pagina Ufficiale Vbc Èpiù Casalmaggiore.

Sostieni Volleyball.it