Casalmaggiore: Lo sponsor lascia la VBC. C’è un progetto e una storia da salvare

1949
Casalmaggiore campione d'Europa. Una storia da salvare
Casalmaggiore campione d'Europa. Una storia da salvare

CASALMAGGIORE – Le cronache locali (La Provincia di Cremona) raccontano oggi di un abbandono illustre e, ahinoi, intempestivo per lo sport. 

Si interrompe infatti, salvo ripensamenti, il sodalizio tra Vbc Casalmaggiore e Pomì, dopo nove anni di partnership in cui il club ha portato a casa uno scudetto, una Champions League, una Supercoppa e disputato una finale del Mondiale per Club.

“Ci spiace prendere atto che non ci sia più la volontà di sostenerci – ha commenta il presidente della Vbc Massimo Boselli Botturi sul quotidiano – specie in un momento come questo, dove a maggior ragione pensavamo di poter contare su un’azienda del territorio che potesse sostenere una realtà locale d’eccellenza che negli anni ha sempre portato in alto il nome di Casalmaggiore e dei marchi ad essa collegati. Il rifiuto ci ha sorpresi, ma proveremo a bussare nuovamente alla porta del Consorzio”.

Ora resta la difficoltà di reperire un main sponsor. “Abbiamo un progetto tecnico già pronto con un budget a ribasso del 40%, non servirebbe una cifra esorbitante per dare il nome alla squadra. Non vogliamo beneficenza ma condivisione del progetto con la consapevolezza che esso ha l’obiettivo di sviluppare marketing e brand aziendali. La deadline è il 13 luglio ma è chiaro che dovremo avere maggiori certezze entro fine mese”.

Sostieni Volleyball.it