Castellana Grotte: Giuseppe Barbone, promozione e addio al volley

L'addio al volley di Giuseppe Barbone, dopo 25 stagioni, 12 Promozioni con 3 campionati di A2 vinti, lascia uno dei simboli della pallavolo pugliese.

1666

CASTELLANA GROTTE – Ci ha pensato a lungo il capitano delle ultime tre stagioni della New Mater ed alla fine a coronamento di una stagione indimenticabile , sipario di una carriera piena di soddisfazioni.

Giuseppe Barbone ha annunciato il suo ritiro davanti a compagni, amici e tifosi, al termine della cena che chiudeva la strabiliante serata di Finale Playoff Promozione che ha regalato alla Bcc Castellana Grotte l’accesso in Superlega.

25 anni di carriera, un paio di infortuni seri ma tante soddisfazioni per il centrale nato a Bari ma castellanese di adozione che ha costruito la sua carriera fra Gioia del Colle e proprio la città delle Grotte dove decise di trasferirsi per mettere su famiglia con sua moglie Rosita (anche lei pallavolista) che gli ha regalato due splendidi figli , Giorgia e Marco.

Il capitano gialloblù degli ultimi tre anni nel ripercorrere la sua carriera non ha mancato di ricordare due personaggi topici nel suo percorso, Vincenzo Di Pinto e Rafa Pascual ma indimenticabili resteranno le ultime tre promozioni consecutive ottenute da capitano della New Mater con la ciliegina sulla torta della Superlega appena conquistata al termine di un campionato che rimarrà nei cuori e nelle menti di parecchi qui nel profondo sud.

Persona di grande spessore oltre che grande atleta, Barbone a 43 anni annuncia il suo ritiro nello stesso momento in cui altri due campioni, anzi tre, fanno lo stesso. Papi e Zlatanov non molti giorni fa e Natale Monopoli , lo sfidante della finale playoff, in queste ore.

“E’ solo un caso” dice, ma una casualità che certamente gli fa piacere perché sarà un ulteriore spunto di memoria quando racconterà ai ragazzi che allenerà qualche suo aneddoto del suo oramai passato da centrale .

Sostieni Volleyball.it