Castellana Grotte: Primo bilancio di De Togni. “Potevamo avere un paio di punti in più”

70
Giorgio De Togni, capitano Bcc

CASTELLANA GROTTE – Si è ritornati ai ritmi abituali di lavoro in casa New Mater dopo il tour de force che visto i castellanesi giocare 4 partite in 10 giorni, con i lunghi viaggi a Trento e Monza per lo mezzo.

Con qualche ora di riposo e di lavoro sulle gambe De Togni e compagni si avvicinano alla trasferta di Ravenna – anticipo della settima di Superlega – in programma Venerdì 17 novembre alle ore 20.30 con diretta su Raisport.

Il centrale di Ferrara traccia una piccola summa di questa prima parte di Superlega che ha visto la neopromossa formazione di Lorizio meritarsi la nomea di squadra ostica e combattiva, che forse qualche punticino in più poteva raggranellarlo.

“Avevamo bisogno di qualche ora di riposo in più ma anche di poterci allenare con più continuità – sottolinea il capitano della Bcc -; abbiamo perso la partita interna con Vibo che potevamo chiudere 3-0 anche per qualche nostro demerito ed un po’ di scorie ci sono rimaste e forse i due 3-0 consecutivi a Monza e con Piacenza sono stati una conseguenza. Sicuramente questi giorni in più di lavoro ci servono per staccare un attimo r provare a toglierci qualche tensione di dosso per andare a Ravenna più sereni.”

Qualche rammarico per una classifica che poteva essere leggermente migliore.
“Si dal mio punto di vista ma anche confrontandoci nello spogliatoio siamo tutti d’accordo che 2/3 punti in più si potevano fare. Con Vibo come detto ma forse anche ripensando al secondo set con Trento , la partita poteva cambiare. Però va bene andremo a recuperare su altri campi, la stagione è appena iniziata ci sarà tempo.”

Prossimo step duenque Ravenna , come va affrontato questo match.
“Delle squadre che vengono subito dopo le big è quella che sta giocando meglio; sarà una sfida molto difficile , speriamo di affrontarli con la grinta e la cattiveria che ci ha contraddistinto nelle prime partite della stagione , ritrovando quella brillantezza che non abbiamo per esempio visto a Monza. Dobbiamo andare lì aggressivi e fare il nostro gioco, il risultato secondo me in questo momento non è determinante ma è molto importante come stiamo in campo.”