Focus Tecnico. Milano e i “Cambi Under”. Il volley verso l’IperSpecializzazione dei ruoli? 2. Parte

Iperspecializzazione - 1ª parte L’introduzione del Libero: più specialista di così!  – Nel 1998 la FIVB introdusse il ruolo del Libero. Figura che ormai è molto familiare, ma al tempo quest’atleta con la maglia diversa e con compiti esclusivamente di seconda linea provocò non pochi disappunti e scetticismi. Nel nostro racconto il Libero riveste un’importanza cruciale, poiché è il primo...

Focus Tecnico: Milano e i “Cambi Under”. Il volley verso l’IperSpecializzazione dei ruoli? – 1ª parte

Chi ha seguito qualche partita di Milano in Superlega questa stagione si sarà sicuramente accorto della strategia di Roberto Piazza, che inserisce Leandro Mosca al posto del regista Paolo Porro nella fase break point, per alzare il muro. Fin qui nulla di strano, anche perché Mosca e i suoi quasi 210 cm sono sicuramente più consoni al fondamentale del...

Focus Tecnico: Caccia ai tempi morti… Solo 32′ di gioco su quasi 2 ore di partita

MODENA - La FIVB a Betim sperimenterà una rivisitazione dello sviluppo di una gara di pallavolo imponendo un timer di 15 secondi fra un'azione e l'altra: l’obiettivo è di rendere più rapida la ripresa del gioco. Al termine dell’azione un led posizionato a bordocampo mostrerà il countdown che porta al successivo rally; la squadra incaricata di effettuare la battuta dovrà...

Focus Tecnico: La novità della formazione di Vibo Valentia. Contro Verona in versione “vintage”

MODENA - Curiosità nel turno infrasettimanale della Superlega. Stante l’assenza di Nishida, opposto titolare della Tonno Callipo Vibo Valentia, coach Baldovin ha schierato la sua formazione in modo inedito. Non tanto perché ha rinunciato a coprire l’assenza del giapponese con un altro opposto di ruolo inserendo un altro schiacciatore. Del modulo a tre ricevitori questa stagione se ne è parlato...

Focus Tecnico: Ricezione a tre o a quattro?

MODENA - Nelle ultime giornate di Superlega si è registrata una pioggia di servizi vincenti. Il fondamentale del servizio che spacca il set e decide le partite, ricezioni sopraffatte dalle battute, e soprattutto ci si interroga su come arginare lo strapotere dei servizi salto spin. Una soluzione tentata è quella di impiegare quattro ricevitori sulla linea di ricezione contemporaneamente, invece...

Focus Tattica: Schiacciatori vicini e lontani… S1-S2 scopri le differenze

MODENA - La novità di Chicco Blengini, che nell’infrasettimanale Monza – Civitanova ha invertito di posizione gli schiacciatori Lucarelli e Juantorena, ci dona lo spunto per approfondire il significato tecnico dello schiacciatore “vicino” e di quello “lontano” dal palleggiatore. Perché se è vero che il ruolo è lo stesso cambiano alcune dinamiche, rendendo S1 e S2 un “semiruolo” se vogliamo,...

Focus Tecnico: Lorenzetti e il sistema dei “Tre Schiacciatori” che ricevono…

TRENTO - Angelo Lorenzetti non è nuovo a "uscire dagli schemi". Il coach marchigiano domenica a Vibo Valentia ha schierato la sua Trento rinunciando all'’opposto di ruolo (Pinali), mettendo Lavia sulla diagonale del regista e con Kaziyski e Michieletto schiacciatori (e non sempre ricevitori). Del perché Lorenzetti abbia schierato Trento in tal modo potremmo fare fiumi di ipotesi. Forse...

Under18F.: L’analisi sul modulo Mencarelli con Ituma posto 4 che non riceve

MODENA -  Si è concluso con una splendida medaglia d’argento per l’Italia il Mondiale Under 18 femminile. Tra i tanti temi osservati durante quella rassegna ha destato curiosità nei lettori la formazione con cui Mencarelli ha deciso di affrontare la rassegna iridata, vale a dire impiegare Julia Ituma come schiacciatrice ma senza compiti di ricezione, mentre la giocatrice nel...

Tokyo2020: Focus sulla P1 azzurra… L’Italia come il Messaggero, Sylla (Pietrini) e Egonu “come” Kiraly e Timmons

TOKYO - Molti si saranno già accorti di una piccola particolarità tecnico-tattica dell’Italia femminile di Davide Mazzanti. La squadra azzurra infatti (ma non è la sola formazione, scendiamo più avanti nel dettaglio) affronta la fase di ricezione di P1 (cioè Position 1, la palleggiatrice deve partire da zona 1 per rispettare le rotazioni) in modo “atipico”. Ma andiamo con...