foto
Unet Yamamay Busto Arsizio – VDK Gent 3-1 (25-27, 25-19, 25-21, 25-17)
Unet Yamamay Busto Arsizio: Sartori 4, Stufi 9, Signorile, Cialfi 3, Spirito (L), Fiorin 5, Witkowska (L), Martinez 23, Diouf ne, Moneta 9, Berti 6, Negretti, Pisani 10. All. Mencarelli, 2° Musso. Battuta: errori 6, punti 6. Muri 11.
VDK Gent: 1 Neyt L. (L), 2 Neyt P. 15, 3 Ghillebert (L), De Schrijver 2, De Valkeneer 14, De Boeck,, Anthony 1, Flament 17, De Quick 1, Jacquemyn ne, Vandewiele 6, Horemans 7. All. De Clercq, 2° Mares. Battuta: errori 12, punti 6. Muri 8.
Arbitri: Sotirios DELIKOSTIDIS – Nuno MAIA
Spettatori: 1508
Incasso: 8200 euro

BUSTO ARSIZIO – Esordio vincente per la Unet Yamamay Busto Arsizio nella Cev Cup: nella gara di andata dei 32esimi di finale le farfalle di Mencarelli, davanti ai circa 1500 spettatori del Palayamamay, hanno sconfitto per 3-1 la squadra belga del VDK Gent.
Contro la formazione allenata da De Clercq, la UYBA ha dunque rispettato il pronostico della vigilia, anche se, soprattutto nel primo parziale, ha parecchio sofferto la buona vena delle ospiti (8 punti a testa nel game per De Valkeneer e Flament). La Unet Yamamay ha inseguito a lungo (17-22), ha poi annullato tre set point con Moneta (dentro per Fiorin da metà parziale), ma ha infine subito l’ace decisivo del 25-27.

Mencarelli, che ha schierato ancora la giovane Sartori nel ruolo di opposto, ha potuto apprezzare una UYBA più concreta nel secondo set, grazie alla crescita di Martinez (6 nel parziale) e all’ottimo contributo di Pisani (9 volte a segno nei primi due set). Nel terzo game ancora problemi per le farfalle, da subito pesantemente sotto nel punteggio (1-8): da qui con Cialfi, Fiorin e Berti per Signorile, Moneta e Pisani, la UYBA è riuscita tuttavia ad impattare sul 15-15 e a giocare in maniera più sciolta nella seconda metà del parziale, chiudendo 25-21 (ok Martinez con 6 punti e Berti con 5).

Tutto in discesa, invece, il quarto set, con Martinez ancora sugli scudi: chiuderà con 23 punti, top scorer.

Da segnalare l’applaudito ritorno in campo di Ilaria Spirito dopo il lungo stop per l’infortunio al ginocchio di quest’estate. La giocatrice numero 5, entrata sul taraflex sul 17-22 del primo set, è poi rimasta in campo per tutto il match.

Questo il commento di Ilaria: “Non mi aspettavo di giocare e quando sono entrata devo ammettere che mi tremavano le gambe. Sono contenta, penso di aver giocato bene, anche se ovviamente devo ancora entrare nei meccanismi della squadra: la partita è diversa dall’allenamento e quindi è normale che alcune cose non mi vengano. Continuiamo su questa strada e quando ci sarà bisogno, io ci sarò. La partita di stasera è stata più difficile del previsto: loro hanno battuto forte e ci hanno messo in difficoltà nel primo e terzo set, ma poi siamo riuscite a far valere la nostra superiorità in attacco e a muro”.

Coach Mencarelli: “Venivamo da due 0-3 consecutivi, avevamo bisogno di ritrovare entusiasmo e questa partita è stata l’occasione ideale. Ho anche avuto la possibilità di schierare tante atlete, e devo dire che ognuna ha risposto bene, dando il suo contributo in fasi anche diverse del match”.

Ritorno mercoledì prossimo in terra belga.