Cev Cup F.: Busto vola in semifinale. 3-0 al Linamar

Busto vola in semifinale dove troverà la Pomì Casalmaggiore

385

UNET Yamamay BUSTO ARSIZIO – LINAMAR BEKESCSABAI RSE 3-0 (25-20, 25-8, 25-22)
Unet Yamamay BUSTO ARSIZIO: Signorile 0, Martinez 14, Berti 4, Diouf 8, Fiorin 13, Stufi 10, Spirito (L), Witkoska (L), Negretti 0, Moneta 1, Vasilantonaki 6. N.E. Pisani, Cialfi. All. Mencarelli.
Linamar – BÉKÉSCSABAI RSE: Tálas 4, Soós 4, Clement 9, Smirnova 6, Szakmáry 6, Bodnár 4, Molcsányi (L), Szpin (L), Nazarenko, Matic 2, Petrenkó. N.E. Ludmán. All. Nedeljkovic.
ARBITRI: Luts, Kuzmanovic.
NOTE – durata set: 26′, 22′, 24′; tot: 72′.

BUSTO RSIZIO – La Unet Yamamay Busto Arsizio conquista il pass per la semifinale della Cev Cup: grazie al successo per 3-0 nel match di ritorno dei 4i contro le ungheresi del Linamar Bekescsabai RSE, la squadra biancorossa si guadagna dunque la possibilità di concorrere ancora per la vittoria dell’importante competizione internazionale, già vinta nel 2010 e nel 2012.

Come nella gara di andata, anche stasera la UYBA ha confermato la sua superiorità tecnica: faticando solo nel primo set, le farfalle hanno ingranato bene nel secondo parziale, su un super turno di battuta di Berti, che ha propiziato i tanti punti di Martinez (top scorer con 14), Stufi (10 con il 78% in attacco e 3 muri) e Fiorin 13 con 4 muri.

Conquistata la qualificazione, in virtù del successo bustocco per 3-1 dell’andata, il terzo set si è giocato solo per le statistiche, con Mencarelli che ha inserito anche Vasilantonaki per Diouf e Moneta per Fiorin.

In semifinale Pisani e compagne affronteranno la Pomì Casalmaggiore, in un derby italiano che promette già spettacolo.

SESTETTI – Mencarelli inizia con Signorile – Diouf, Stufi – Berti, Martinez – Fiorin, Witkowska libero. Nedeljkovic sceglie Talas – Smirnova, Clement – Bodnar, Szakmary – Soos, libero Molcsanyi.

LA PARTITA – Sui servizi di Berti la UYBA parte forte (3-0), il muro di Fiorin conferma il gap (5-2), con Nedeljkovic che si gioca già il primo time-out sul 6-2. Martinez e un pasticcio delle ospiti portano al primo tempo tecnico (8-4), poi Berti a muro fa +5 (9-4). Talas (ace), Clement mura ed attacca poco dopo il 9-8, Smirnova pareggia poi il Linamar passa avanti 11-14 grazie agli errori bustocchi e l’ace di Clement. Diouf accorcia 14-15. Stufi suona la carica impatta e firma il sorpasso a muro e attacco: 19-16. Martinez in diagonale porta al 20-18 e Diouf sigla il +3 (21-18). Il servizio di Signorile propizia il 23-20 di Martinez che lancia le bustocche verso il 25-20 conclusivo.

Stufi e Martinez fanno subito volare le farfalle (7-2), con la dominicana che fa suonare la campana dell’8-3. Diouf trova il 10-5, con la UYBA che è ora padrona del gioco e con l’opposto numero 13 che realizza fino al 13-6. Non c’è gara… Fiorin propizia i punti che valgono un allungo definitivo: 17-6. Berti firma l’ace del 20-6 che chiude il suo straordinario turno di battuta e nel finale le farfalle chiudono 25-8.

Mencarelli – a squadra qualificate – inserisce Vasilantonaki per Diouf e le farfalle partono ancora forte (8-3 muro Fiorin). La UYBA sostituisce anche Fiorin, autrice di una buona gara, con Moneta sul 9-5; la squadra biancorossa è ancora padrona del campo, con Martinez che inchioda l’11-6 e Vasilantonaki che piazza la doppietta del 13-9. Matic, neo entrata, ci prova (14-11), ma ormai la partita è a senso unico e la UYBA la chiude in fretta. Berti mura il 21-16, Vasilantonaki mette a terra il 22-19, il Linamar regala tanto (24-20), ancora Vasilantonaki chiude (25-22).

HANNO DETTO –  Signorile“Siamo contente, abbiamo chiuso la partita in fretta e credo che ci siamo meritate di arrivare in semifinale”.

Fiorin“A parte il primo set più equilibrato, è stata una partita semplice. Loro, dopo il primo parziale, hanno abbassato un po’ il livello e noi abbiamo chiuso bene 3-0. Ci voleva”.

Mencarelli“L’approccio non è stato facile, loro hanno provato a spingere e hanno approfittato in avvio della nostra discontinuità di rendimento. Poi abbiamo trovato il ritmo in contrattacco e questo ha spaccato la partita”.

 

Sostieni Volleyball.it