Cev Cup: Modena che flop! Dopo la Coppa Italia fuori anche dall’Europa… Troppi errori, brutto approccio, squadra lenta

2756
Ngapeth sconsolato

CEV CUP – Ritorno Ottavi di finale
Perkinelmer Leo Shoes Modena – Tours VB 3-2 (25-17, 24-26, 33-35, 25-19, 15-13) – Perkinelmer Leo Shoes Modena: Mossa De Rezende 0, Van Garderen 5, Gollini (L), Stankovic 5, Ngapeth S. 3, Ngapeth E. 20, Abdel-Aziz 24, Salsi 0, Leal Hidalgo 16, Mazzone 10, Rossini (L). All. Giani.
Tours VB: Derouillon 5, Graciano Da Silva Filho 14, Perry (L), Nascimento Dos Santos 11, Pelvet 1, Tillie 18, Chauvin 1, Bruckert 4, Toledo 5, Teryomenko 8, Palonsky 12, Coric 0. All. Royer.
ARBITRI: Willems, Georgiev.
NOTE – durata set: 22′, 27′, 41′, 22′, 13′; tot: 125′.

MODENA – Non riesce la rimonta alla PerkinElmer Leo Shoes Modena dopo il ko della gara di andata: Bruninho e compagni vincono il primo set ma poi perdono i due successivi con il terzo terminato ai vantaggi a favore dei francesi 33-35 (il video dell’ultimo punto). Sfuma così il traguardo della qualificazione per i gialli di Andrea Giani che salutano il palcoscenico europeo dopo pochi giorni dall’eliminazione di domenica scorsa in Coppa Italia. Una vera impresa per il Tours che sul 18-15 ha anche perso per un infortunio alla caviglia il palleggiatore titolare Coric.
Modena poi vince 3-2 ma è un flop su tutta la linea. La squadra di Giani dopo il primo set si spegne via via cedendo all’avversario sepolta da una infinità di errori nel secondo e terzo set, parziali chiusi ai vantaggi nei quali sono stati vanificate anche rimonte importanti.

L’ex Tillie vs muro a tre

Nel secondo set da 2-6 al 12-12 per ritrovarsi in vantaggio 16-15 e 23-22 prima di un attacco no-look di Ngapeth che vale però il 23-23 dei francesi, seguita da un muro sulla pipe di Leal (23-24). Al secondo tentativo del Tours arriva l’ace su Rossini per il 24-26.
Nel terzo set Modena non riesce a gestire il vantaggio (8-6) fino ad accusare un +2 Tours (17-19). La squadra si produce in uno sforzo per il 21-19 ma due muri su Ngapeth, il primo su attacco da posto 4, il secondo su attacco da posto 2, valgono il 21-21. Tours gioca per la qualificazione. Un attacco out di Leal in parallela vale il break dei transalpini: 22-23. L’ex Tillie si procura il primo set ball che vale però anche la qualificazione: 23-24. Lo annulla Leal.
Il Tours chiude il set e centra la qualificazione al 10° set ball. Modena riesce a portarsi avanti in un solo frangente, sul 26-25 con Ngapeth che fa mani out dopo difesa gialloblù su attacco di Palonsky. Due azioni dopo però arriva un muro a tre proprio sul campione transalpino di Modena che riporta l’inerzia nelle mani del club attualmente secondo nel campionato francese..
Il 33-35 finale è un attacco out di Ngapeth.

Festeggia il Tours

TROPPI ERRORI, POCO GIOCO – Quarto e quinto set Modena li gioca senza Bruno, Ngapeth, Leal e Rossini. Vince 25-19, 15-13 contro un Tours che a sua volta, dopo la qualificazione arrivata sul 1-2, fa anch’esso turnover.
Per una bruttissima Modena, capace di regalare 17 punti tra secondo e terzo set, incapace di sfruttare i vantaggi e con una rotazione di “P4” che è più negativa della classica “P1”, l’eliminazione è una mazzata che giunge pochi giorni dopo quella di Coppa Italia.

GIA’ SENZA OBIETTIVI…  – A fine gennaio la “corazzata” rifondata con il ritorno dei “senatori” andati via tre anni fa, non prima di aver contribuito a far cacciare Stoytchev e far naufragare progetti sulla carta a lunga scadenza, è già senza obiettivi intermedi. Resta solo il pensiero dello Scudetto. Ad oggi per il gioco sin qui espresso pare però un target che non può che essere un miraggio lontano e sfuocato.

Sostieni Volleyball.it