Cev Cup: Quarti, Busto Arsizio domina la scena. 3-0 al Mulhouse di Guerra

599

Yamamay e-work BUSTO ARSIZIO – ASPTT MULHOUSE VB 3-0 (25-22, 25-23, 25-17)
Yamamay e-work BUSTO ARSIZIO: Herbots 14, Grobelna 8, Gennari 9, Orro 2, Bonifacio 12, Botezat 7, Leonardi (L), Cumino, Meijners, Berti. Non entrate: Piani, Peruzzo. All. Mencarelli.
ASPTT MULHOUSE VB: Frantti 8, Snyder 8, Michel 3, Spelman 3, Papafotiou 1, Olinga-andela 3, Soldner (L), Santos Perez, Jeanpierre 1, Trach 3, Guerra 11. Non entrate: Ebatombo. All. Magail.
ARBITRI: Cvetkovic, Knizhnikov.
NOTE – Durata set: 24′, 37′, 21′; Tot: 82′.

BUSTO ARSIZIO – La Yamamay E-Work Busto Arsizio vince la partita di andata dei 4i di finale di Cev Cup: la squadra biancorossa, sostenuta da 1500 tifosi al Palayamamay, sconfigge per 3-0 l’ASPTT Mulhouse VB. Le farfalle conquistano dunque un ottimo vantaggio per la gara di ritorno, nella quale  per ottenere il pass per la prestigiosa semifinale saranno sufficienti due set.

Herbots (MVP) e Bonifacio le migliori giocatrici bustocche: Herbots ha realizzato 14 punti con il 54% offensivo, Bonifacio 12 punti con il 70%.

Per Mulhouse buona prestazione di Guerra, la migliore della sua squadra, con 11 punti e il 62% in attacco.

SESTETTI – la UYBA parte con Orro – Grobelna, Bonifacio – Botezat, Gennari – Herbots, Leonardi libero. Mulhouse risponde con Papafotiou – Spelman, Michel – Olinga Andela, Snyder – Frantti, libero Soldner.

LA PARTITA – La squadra di Busto Arsizio domina il primo set fino al 19-11, poi Guerra e Snyder recuperano (21-18), ma nel finale Grobelna e Gennari realizzano i punti decisivi (25-22).

L’ASPP parte meglio nel secondo set, con Guerra titolare. La numero 18 e Franttii provano ad accendere la luce (6-10), ma la Yamamay recupera presto lo svantaggio (10-10). La gara viene temporaneamente sospesa per 15 minuti sul 15-16 per un parziale black-out all’impianto di illuminazione, poi le biancorosse volano grazie ai muri e agli attacchi di Bonifacio (22-19) e vincono il set 25-23.

Nel terzo game Mulhouse gioca con Trach al centro e con Snyder come schiacciatrice per Guerra. Le farfalle giocano in scioltezza e Orro trova feeling con tutte le sue attaccanti. Gennari ed Herbots realizzano punti con continuità e i fan biancorossi possono festeggiare il 25-17 conclusivo. 

HANNO DETTO
Grobelna: “Importante aver vinto per 3-0, soprattutto perchè ora possiamo affrontare il ritorno con più sicurezza. E’ stata comunque una partita difficile perchè Mulhouse è un buon team, ma noi abbiamo giocato bene. La chiave del match? Sicuramente il nostro servizio”.

Michel: “E’ sempre emozionante giocare al Palayamamay, ero contenta prima della partita di rivedere tanti amici e incontrare di nuovo gli Amici delle Farfalle. Ora sono meno contenta, perchè abbiamo commesso tantissimi errori, soprattutto in battuta e ricezione. Spero che giocheremo meglio nella gara di ritorno davanti ai nostri tifosi”.

Sostieni Volleyball.it