Cev Cup: Semifinale di andata. Trento prima sfida al Fenerbahce

821
Lanza in attacco vs Piacenza nei Quarti di Cev

TRENTO – Si gioca questa sera al PalaTrento la gara d’andata di semifinale di 2017 CEV Cup. Dopo aver eliminato Loimaa ai sedicesimi, Sastamala negli ottavi, Piacenza nei quarti di finale, la Trentino Diatec affronta i turchi del Fenerbahce Sk Istanbul nel penultimo doppio turno di gare della competizione europea.

Fischio d’inizio programmato alle ore 20.30.

QUI TRENTO –  Messo da parte per almeno una settimana il discorso legato alla serie di semifinale Play Off Scudetto UnipolSai con Perugia, la formazione trentina torna a giocare in campo europeo con l’obiettivo di ritrovare subito il successo per compiere un primo importante passo verso il successivo ed ultimo turno della competizione. Il secondo match (e quindi anche l’eventuale golden set) da affrontare in Turchia l’1 aprile costringe infatti Lanza e compagni ad ottenere un risultato positivo nella prima di due sfide da disputare nel giro di pochi giorni.

PARLA LORENZETTI – “Vogliamo giocare la finale della seconda competizione continentale per Club e per farlo dovremo guadagnarci l’accesso pallone dopo pallone – ha dichiarato l’allenatore Angelo Lorenzetti -; la CEV Cup non è la Champions League ma arrivati a questo punto del tabellone non ci sono squadre deboli. Per superare il Fenerbahce in un doppio confronto ravvicinato che somiglia molto ad una serie di Play Off, dovremo riuscire ad essere molto efficaci in fase di break point. La squadra turca è giunta sino alle semifinali non a caso: riesce a mettere in pratica una fase di cambiopalla molto veloce ed efficace e si è costruita importanti certezze ed un sistema di gioco ben organizzato. Dovremo giocare una partita molto precisa ed attenta”.

Il tecnico di Trentino Volley dovrà rinunciare allo schiacciatore Oleg Antonov, che nella scorsa settimana ha rimediato una lieve lesione muscolare al vasto laterale della coscia destra. I tempi di recupero sono stimati in una decina di giorni e quindi costringeranno ad utilizzare in tutta la doppia sfida il secondo libero Chiappa come quarto schiacciatore.

50. GARA… – Il PalaTrento ospiterà la cinquantesima partita europea casalinga della storia di Trentino Volley, la ventiduesima di sempre in CEV Cup, dove sino ad ora ha ottenuto il successo in diciotto circostanze (uniche tre sconfitte: due proprio contro una squadra turca come Ankara nell’edizione 2005 e una con Mosca in quella 2015). Solo in due precedenti l’impianto di via Fersina aveva in precedenza ospitato una compagine turca: 7 dicembre 2004, sconfitta per 1-3 con l’Halkbank Ankara nell’andata degli ottavi di CEV Cup 2005, e 4 dicembre 2013, vittoria per 3-0 sull’Izmir nella prima fase della Champions League 2014. Il Club di via Trener in questo caso disputerà la 706^ gara ufficiale della sua storia, la 47^ stagionale, la 134^ internazionale (bilancio: 112 vittorie e 21 sconfitte).

GLI AVVERSARI – Al PalaTrento arriva una fra le più importanti squadre del panorama pallavolistico turco. Il Fenerbahce di Istanbul. Il Club è regolarmente protagonista solo dal 1976, dopo quasi cinquant’anni in cui il volley si era vestito a strisce verticali giallo-nere (la tipica maglia del club) soltanto ad intermittenza (1927-1935, 1941, 1946-1947, 1952-1971). La polisportiva ha investito in questo sport soprattutto nell’ultimo decennio, garantendosi la presenza in rosa di diversi giocatori stranieri, che in precedenza erano stati per tanti anni protagonisti nel campionato italiano. Non a caso i quattro scudetti che figurano in bacheca (insieme ai nove titoli della Istanbul League, il campionato che fino ai primi anni ’90 vedeva protagoniste solo le squadre di questa città), sono arrivati fra il 2008 e 2012. Il palmares parla anche di tre Coppe di Turchia, l’ultima delle quali vinta proprio nel corso di questa stagione (3-1 in finale sull’Halkbank Ankara), vissuta da assoluta protagonista in patria. La formazione affidata al tecnico francese Basic ha infatti vinto la regular season del campionato nazionale con tre punti di vantaggio sullo stesso Halkbank, grazie a diciotto vittorie in ventidue  partite di regular season.

Venerdì sera, in una gara ininfluente ai fini del piazzamento finale, è arrivata una sconfitta in tre set sul campo di Ankara. Anche il cammino in CEV Cup, dove è in corso la terza partecipazione di sempre ed in precedenza era arrivato al massimo agli ottavi, ha visto il Fenerbahce concedere appena un set agli avversari, superando con doppi 3-0 gli israeliani del Mate-Asher Akko, i bulgari del Levski Sofia e i francesi dell’Ajaccio per 3-0 e, appunto, per 3-1. In ambito internazionale i momenti più prestigiosi sono però riferiti alla vittoria dell’edizione 2014 di Challenge Cup (superando in Finale Latina) e alle due affermazioni nella Coppa dei Balcani (2009 e 2013).

LA ROSA – In rosa i nomi più altisonanti sono quelli degli sloveni Sket (schiacciatore ex Modena e Molfetta) e Pajenk (centrale, ex Verona e Lube) e del francese Quesque (già a Monza e a Modena), ma anche i nazionali Keskin (palleggiatore e capitano) e Toy (opposto dal braccio pesante) sono due giocatori di assoluto livello. La rosa del Fenerbahce Sk Istanbul: 1. Selcuk Keskin (p), 2. Alen Pajenk (c), 3. Sabit Karaagac (c), 4. Alperay Demirciler (l), 5. Alen Sket (s), 6. Guillaume Quesque (s), 7. Metehan Bas, (o), 8. Oguzhan Karasu (c), 9. Ediz Kaan Firincioglu (s), 10. Bati Kayhan (s), 11. Ibrahim Emet (c), 12. Bertug Ondes (s), 13. Anil Durgut (s), 14. Ismail Moalla (s), 15. Metin Toy (o), 16. Ogulcan Yatgin (p), 18. Mehmet Ozbek (l). Allenatore Veljko Basic.

LA FORMULA E L’ALTRA SEMIFINALE – La 2017 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Trentaduesimi, Sedicesimi, Ottavi, Quarti – già giocati -, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: supera il turno la squadra che nell’arco delle due sfide ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). Martedì sera alle ore 20 italiane si gioca anche l’altra semifinale Tours Vb-United Volleys Rheinmain. Le gare di ritorno si disputeranno sabato 1 aprile (alle 15 quella in Germania, alle 18 quella in Turchia che riguarda Trento).

I PRECEDENTI – Quello di questa  sarà il primo confronto assoluto fra le due Società; per Trentino Volley si tratterà della quinta sfida di sempre contro una squadra turca, dopo le gare giocate con l’Halkbank Ankara (ottavi di Coppa CEV 2005) e Arkas Izmir (prima fase di Champions 2014). Il bilancio è di parità: due vittorie (entrambe sull’Izmir) e due sconfitte (con Ankara).

GLI ARBITRI – La gara sarà diretta dal bulgaro Martin Yanakiev, primo arbitro proveniente da Sofia, e dal norvegese Lars Rydland, secondo arbitro di Oslo. L’unico dei due fischietti a vantare precedenti rispetto a Trentino Volley è lo scandinavo, che ha diretto i gialloblù in 2015 CEV Cup: Roeselare-Trento 2-3 (11 gennaio 2015, ritorno del Challenge Round).

Sostieni Volleyball.it