Cev Cup: Trento a caccia della Coppa per vendicare il ko di Tours

TRENTO – Si gioca  oggi pomeriggio (ore 18, diretta DAZN, in streaming, Live on demand. Attiva subito il tuo mese gratis clicca qui) in Turchia la finale di ritorno di CEV Cup. Dopo la vittoria per 3-0 nel match d’andata di sei giorni fa alla BLM Group Arena, la Trentino Itas disputerà alla Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul la seconda delle due sfide in programma per assegnare il trofeo continentale per club (secondo per importanza solo alla Champions League).

IN CASA TRENTINO – Il successo in tre set di martedì sera ha permesso alla formazione gialloblù di compiere un primo importante passo sulla strada che può riportarla ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro delle manifestazioni continentali dopo otto anni di attesa. Per riuscirci effettivamente servirà una prova di carattere e sostanza su un campo difficile come quello del Galatasaray, tutt’ora imbattuto in questa edizione di CEV Cup.

“Nella gara di andata abbiamo fatto fino in fondo la nostra parte, costruendoci un piccolo vantaggio che però, da solo, non può essere sufficiente. L’esperienza di due anni fa a Tours ce lo insegna bene – ha dichiarato l’allenatore Angelo Lorenzetti– . Ci attende una partita completamente differente, in un ambiente caldo e contro un avversario che rispetto all’andata avrà recuperato energie ed aggressività; di fatto la vera finale è quella che si gioca in Turchia. Dovremo essere bravi ad interpretarla bene, con un approccio determinato e con la capacità di non abbassare mai la guardia. Vogliamo che l’epilogo di questa partita sia differente da quello di due anni fa”.

QUINTA TRASFERTA IN TURCHIA – Quella che ha preso il via già domenica mattina e si concluderà mercoledì 27 (il rientro a Trento è previsto nel primo pomeriggio) è la quinta trasferta di sempre in Turchia nella storia di Trentino Volley. La più recente l’1 Febbraio 2018 a Izmir per la gara della fase a gironi di Champions League contro l’Arkas, mentre ad Istanbul era già stata l’1 marzo 2017 (sconfitta per 2-3 contro il Fenerbahce nella gara di ritorno di semifinale di 2017 CEV Cup). La prima partita assoluta in territorio turco è invece riferita addirittura al 15 dicembre 2004, quando l’allora Itas Diatec Trentino sostenne ad Ankara il ritorno degli ottavi di Coppa CEV, uscendo sconfitta per 1-3 e quindi eliminata dalla competizione.

I NUMERI EUROPEI – In corso la presenza numero sette in una Finale Europea per Trentino Volley, la dodicesima internazionale di sempre. Sabato sera il Club di via Trener giocherà la 124^ partita nelle Coppe Europee (sin qui ne ha disputate 84 in Champions League, 3 in Top Teams e 36 in CEV). Il bilancio è di 99 vittorie e 24 sconfitte, l’ultima delle quali rimediata il 12 aprile 2018 in casa contro Civitanova (ritorno dei Playoffs 6). Nelle tre precedenti partecipazioni alla Coppa CEV, l’avventura gialloblù si fermò agli ottavi di finale nell’edizione 2005, dopo una doppia sconfitta per 3-1 con l’Halkbank Ankara, e nell’edizione 2015 e 2017 solo in finale, dopo la sconfitta al golden set a Mosca dalla Dinamo e poi dal Tours.

GLI AVVERSARI – Il Galatasaray attende i Campioni del Mondo di fronte al proprio pubblico forte di un ruolino di marcia casalingo in CEV Cup pressoché perfetto: nelle precedenti quattro partite europee della stagione, la formazione giallorossa ha infatti concesso agli avversari appena due set (uno all’Aalst nei quarti di finale ed uno al Kemerovo in semifinale), ottenendo quindi sempre l’intera posta in palio. Per cercare di ribaltare il risultato dell’andata, come già le era riuscito con il Kemerovo, la formazione turca si affiderà perciò al fattore campo, al sostegno dei suoi calorosissimi tifosi, ma anche sul recupero di energie rispetto alla gara di Trento. Durante gli ultimi sei giorni i padroni di casa non hanno infatti disputato alcuna partita perché la regular season del campionato turco si è già conclusa (terzo posto per il Galatasaray) e i Play Off Scudetto inizieranno solo ad aprile.

TRENTO VINCE SE… La CEV Cup viene assegnata in finale sulla distanza delle due partite, mantenendo invariato il regolamento dei precedenti cinque turni doppi turni (andata e ritorno) di gare (Trentaduesimi, Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali) ad eliminazione diretta: vince il trofeo la squadra che nell’arco delle due gare ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). Dopo la vittoria per 3-0 (25-15, 25-15, 25-20) dell’andata, alla Trentino Itas servirà quindi vincere almeno due set nella gara regolare per conquistare il trofeo. Il golden set si giocherà pertanto solo in caso di vittoria al massimo in quattro set del Galatasaray.

PRECEDENTI – Fra le due Società l’unico precedente in archivio è quello del 19 marzo scorso alla BLM Group Arena, concluso in tre set in favore di Trentino Volley; contro compagine turche il Club gialloblù vanta complessivamente dieci incroci, tenendo conto anche delle cinque gare giocate contro Izmir (tutte vinte), delle due affrontate contro l’Halkbank Ankara (entrambe perse) e il Fenerbahce (1-1): il bilancio complessivo è di otto vittorie e due sconfitte.

ARBITRI – La gara sarà diretta da Helio Ormonde, primo arbitro portoghese proveniente da Capelas Acorer e dal rumeno Benone Visan, secondo arbitro di Bucarest. L’unico dei due fischietti a vantare precedenti con la Trentino Volley è Ormonde, che diresse Teruel-Trento 0-3 del 18 gennaio 2012, Trento-Stella Rossa Belgrado 3-0 del 25 ottobre 2012 e Trento-Lennik 3-0 del 3 marzo 2016.

CINQUANTA I TIFOSI AL SEGUITO – A seguire dal vivo ad Istanbul il terzo assalto alla CEV Cup di Trentino Volley ci saranno circa una cinquantina di tifosi, che raggiungeranno già nella serata odierna la Turchia grazie al pacchetto viaggio proposto da Viaggi Bolgia – sponsor ufficiale gialloblù.

Sostieni Volleyball.it