Cev Cup: Trento va a caccia della Coppa contro il Galatasaray di Antonov

TRENTO – A Caccia dell’Europa per vendicare Tours. Questa sera alla BLM Group Arena si gioca la finale d’andata di CEV Cup.

TUTTE LE NOTIZIE DELLA CEV CUP

Nella prima delle due sfide in programma per assegnare il trofeo continentale per club (secondo per importanza solo alla Champions League), la Trentino Itas affronterà i turchi del Galatasaray Istanbul dell’italiano Oleg Antonov. Fischio d’inizio alle ore 20.30, diretta su DAZN.


Segui live e in esclusiva Trentino Itas – Galatasaray Istanbul su DAZN. Attiva subito il tuo mese gratis


Trento arriva a questo atto conclusivo del suo cammino Europeo dopo la prova di forza di Domenica in quel di Modena che ha permessi ai trentini di confermare provvisoriamente il secondo posto in regular season. 

La doppia sfida che nel giro di una settimana concluderà la partecipazione di Trentino Volley alla manifestazione europea è carica di fascino ma anche di insidie, tenendo conto del valore degli avversari e della seconda partita da disputare in trasferta.

A maggior ragione quindi la Trentino Itas dovrà cercare di ottenere un risultato importante nella gara d’andata, a cui arriverà forte otto vittorie in altrettanti incontri nel singolo torneo e con la possibilità di sfruttare il fattore campo nel primo dei due match. Vincere anche in questo caso alla BLM Group Arena (dove in questa stagione sono arrivate diciassette affermazioni in diciotto gare) vorrebbe dire compiere il primo piccolo passo di avvicinamento all’unico trofeo che ancora manca nella bacheca di via Trener; in caso contrario la situazione inevitabilmente si complicherebbe, tenendo conto che il Galatasaray avrà poi il vantaggio di giocare la seconda sfida (e anche l’eventuale golden set) in casa nel return match di martedì 26 marzo.

La squadra gialloblù si presenterà a questo appuntamento ancora priva di Lisinac con Codarin in diagonale a Candellaro.

Nella rosa trentina sono cinque i giocatori che hanno disputato una o più finali europee per Club: l’elenco comprende Candellaro, Giannelli, Grebennikov, Nelli e Kovacevic, l’unico ad averne vinta una (Challenge Cup 2013 con Verona).

SETTIMA FINALE EUROPEA – Per Trento è la settima finale europea della sua storia, la dodicesima internazionale negli ultimi dieci anni. Sarà la trentaquattresima in assoluto; nel computo si segnalano anche i ventidue ultimi atti disputati in campo nazionale. Il bilancio nelle partite che assegnano un titolo vede la formazione gialloblù vittoriosa in diciassette circostanze su trentatré: la particolarità sta nel fatto che Trentino Volley sino ad oggi ha vinto otto delle undici finali internazionali a cui ha preso parte. 

I NUMERI EUROPEI – Questa sera Trentino Volley disputerà 123. partita nelle Coppe Europee (sin qui ne ha disputate 84 in Champions League, 3 in Top Teams e 35 in Cev). Il bilancio è di 98 vittorie e 24 sconfitte, l’ultima delle quali rimediata il 12 aprile 2018 in casa contro Civitanova (ritorno dei Playoffs 6). Nelle tre precedenti partecipazioni alla Coppa CEV, l’avventura gialloblù si fermò agli ottavi di finale nell’edizione 2005, dopo una doppia sconfitta per 3-1 con l’Halkbank Ankara, e nell’edizione 2015 e 2017 solo in finale, dopo la sconfitta al golden set a Mosca dalla Dinamo e poi dal Tours.

GLI AVVERSARI – Il Galatasaray Istanbul, arriva a questo match dopo aver perso proprio domenica sera al tie break la Finale della Coppa di Turchia 2019. Quella in corso è la nona partecipazione della storia in CEV Cup, ottenuta grazie al quarto posto fatto registrare nella precedente stagione nel campionato turco. Il miglior risultato europeo di sempre è rappresentato dalla semifinale di Challenge Cup, giocata nell’edizione 2017 e persa contro il Novy Urengoy.
Per arrivare in finale alla competizione in corso ha eliminato i croati del Mladost Zagabria (3-0 e 3-1) nei sedicesimi, i cechi del Liberec (3-2 e 3-0) agli ottavi, i belgi dell’Aalst nei quarti (3-0 e 2-3) ed infine i russi del Kemerovo in semifinale (1-3 e 3-1, prima del golden set).
Il nome più noto è sicuramente quello dell’ex di turno Oleg Antonov (schiacciatore, a Trento fra il 2015 ed il 2017), che assieme all’opposto estone Venno e all’ungherese Gergye (ex Paris e Friedrichshafen) forma un terzetto di palla alta di buon livello, a cui si aggiunge anche il posto 3 canadese Duff.

ARBITRI La gara sarà diretta dal polacco Marcin Herbik, primo arbitro proveniente da Varsavia, e dal francese Ehsan Rejaeyan (di Lione). Solo Herbik vanta un precedente con Trentino Volley: 3 marzo 2016, ritorno dei Playoffs 12 di CEV Champions League vinto per 3-0 contro i belgi dell’Asse-Lennik.

Sostieni Volleyball.it