CEV Cup: Venno firma l’impresa del Galatasaray. Kemerovo eliminato al golden set

CEV Cup: Semifinale: Ritorno (5 marzo)
Galatasaray Istanbul – Kuzbass Kemerovo 3-1 (18-25, 25-19, 25-21, 25-17) (andata: 1-3) Golden Set: 15-10
Galatasaray: Keskin 3 (3+0), Antonov 16 (14+2), Ulu 9 (8+1), Venno 33 (27+6), Gergye 1 (1+0), Duff 10 (9+1), Ayvazoglu (L); Cakir (L), Yonet 1 (1+0), Aydin 5 (5+0), Gok 0. Non entrati: Siratca, Turkmen, Minici. All: Ozbey.
Kuzbass: Kobzar 5 (5+0), Podlesnykh 16 (11+5), Shcherbakov 8 (8+0), Poletaev 21 (19+2), Karpukhov 5 (4+1), Pashytskyy 11 (10+1), Kerminen (L); Demakov 3 (3+0), Dmitriev 1 (1+0), Krechetov 0. Non entrati: Vasilev, Moiseev (L). All: Sammelvuo.
Nota: indicata la divisione dei punti tra partita regolare e golden set.

ISTANBUL – Colpo di scena nella prima semifinale della Coppa CEV maschile: trascinato da un super Venno (33 punti totali di cui 6 nel golden set cn il 52% di vinc. ed il 35% di eff. in att.) il Galatasaray dell’italiano Antonov (ora promosso titolare ed autore di una discreta prova) compie l’impresa di ribaltare l’1-3 dell’andata e lo 0-1 del match ritorno (buono l’ingresso di Aydin al posto di Gergye dal 2° set) ed al golden set elimina il più quotato Kemerovo che paga cara la giornata storta della stella Poletaev (solo 39% di vinc. e 16% di eff. in att., 0 ace e 6 err. in battuta) e dello schiacciatore Karpukhov (0% di eff. in att.).

LA CRONACA DEL GOLDEN SET
Poletaev comincia male anche il set decisivo con un errore in battuta e uno in attacco: 2-0. Venno incappa nella murata del 4-4, ma si rifà subito con un muro a uno su Poletaev (6-4). Poletaev spara out anche l’8-5 che porta al cambio di campo. Venno invece infila altri 3 punti consecutivi: 11-8, 12-8, 13-8. Non ci sono più break point ed il primo tempo di Ulu scrive il definitivo: 15-10.

Sostieni Volleyball.it