Challenger Cup: Vince la Slovenia di Giuliani. 3-0 alla giovane Cuba

Challenger Cup: Finale 1°-2° posto
Cuba – Slovenia 0-3 (24-26, 21-25, 21-25)
Cuba: Yang 11, Herrera 5, Alonso 5, Concepcion 4, Goide 4, Lopez 4, Garcia (L); Osoria 6, Masso 1, Leon Napoles 0. Non entrati: Mergarejo, Taboada. All: Vives.
Slovenia: Cebulj 18, T. Stern 14, T. Urnaut 12, Pajenk 6, Kozamernik 5, Ropret 2, Kovacic (L); Vincic 0, Stalekar 0. Non entrati: Sket, Gasparini, Z. Stern, Toman (L), Videcnik. All: Giuliani.

LUBIANA – La Slovenia di Giuliani batte 3-0 Cuba nella finale della Challenger Cup e si qualifica dunque per la VNL 2020 al posto del retrocesso Portagallo. Per capitan Urnaut e compagni è una sorta di tardivo risarcimento dopo che la FIVB li aveva esclusi dalla VNL nel 2018, nonostante il successo nel gruppo 2 della World League 2017.

Nel match odierno Cuba, già privo in tutto il torneo di Mergarejo (caviglia), ha pagato la serata opaca di Herrera e Lopez e così è riuscita ad insidiare pericolosamente il team di casa solo nel finale di primo set. All’errore in ricezione di Urnaut (23-23) e a quello in attacco di Stern (24-23) hanno però fatto seguito un primo tempo di Pajenk (24-24) ed i muri di Cebulj su Lopez (24-25) ed Herrera (24-26) che hanno spianato la strada verso il successo arrivato poi in 3 set.

Nell’ininfluente finalina per il 3° posto una Bielorussia apparsa più motivata ha sconfitto 3-1 la più quotata Turchia.

Finale 3°-4° posto
Turchia – Bielorussia 1-3 (20-25, 25-20, 16-25, 20-25)
Top Scorer: A. Lagumdzija 15, Gulmezoglu 12, Subasi 10; Radziuk 17, Busel 11, Charapovich 10, Kudrashou 9, Kuklinski 9.

Sostieni Volleyball.it