Champions League: A Kemerovo vince lo ZAKSA 3-2. Semeniuk decide un pazzo tie-break

Quarto di finale: Andata
Kuzbass Kemerovo – ZAKSA Kedzierzyn-Kozle 2-3 (25-22, 24-26, 25-17, 26-28, 14-16) – il tabellino

KEMEROVO – Non basta la buona prova di Poletaev (58% di vinc. e 47% di eff. in att., 1 muro e 2 ace) al Kuzbass Kemerovo che si fa beffare in volata nel 2° e nel 4° set e poi cede anche il tie-break dopo aver rimontato dal 2-9 al 14-14. Semeniuk decisivo per lo ZAKSA nel tie-break con 3 ace e 0 errori su 6 battute. Poco spazio per Parodi, schierato solo nel terzo set a parziale compromesso.
Assenti gli infortunati Podlesnykh da una parte e Kaczmarek dall’altra.
I russi fanno più punti, vanno meglio in attacco e muro e pareggiano il saldo fra punti ed errori in battuta, ma alla fine si leccano le ferite per aver sbagliato troppo nei momenti decisivi.

LA PARTITA IN BREVE 
1° set: Il Kemerovo mette subito pressione al servizio e prende un bel vantaggio: 8-3. Poletaev (100% in att.) è il faro della squadra di casa che tocca il massimo vantaggio sul 18-12 e poi resiste al tentativo di rimonta finale: 25-22.

2° set: Stavolta si gioca punto a punto con i doppi vantaggi subito rintuzzati: 13-15, 15-15, 18-20, 20-20. Kemerovo passa avanti sull’errore di Sliwka (21-20), ma Karpukhov si fa murare dal neoentrato Lukasik (21-22) e poi attacca out sul secondo set point ospite: 24-26.

3° set: Kemerovo subito avanti come nel primo set (4-0). Lo ZAKSA reagisce (4-3), ma poi perde terreno (8-5) e crolla sui turni di battuta di Poletaev: da 10-7 a 14-7 e da 22-17 a 25-17.

4° set: Si torna a giocare punto a punto. Il +2 dello ZAKSA (7-9) viene recuperato sul 13-13. Shcherbakov piazza l’ace del sorpasso (15-14), Semeniuk risponde in contrattacco: 16-17. Pashytskyy mura Semeniuk (18-17), ma è murato pure Karpukhov: 19-20. Wisniewski punisce un errore in ricezione (22-24), ma Sliwka regala il 24-24. Non chiude nemmeno Baroti: 25-25. Dopo 3 errori in battuta (26-27), sbaglia anche Shcherbakov in primo tempo: 26-28.

5° set: Kemerovo invade a muro su Semeniuk e in attacco con Karpukhov: 0-2. Baroti piazza l’ace dell’1-4. Semeniuk quelli del 2-6 e del 2-9 (nel mezzo un muro di Smith su Poletaev ed un contrattacco di Sliwka). Dentro Pakshin per Karpukhov. Sbaglia Sliwka (4-9), Baroti prima va in rete e poi si fa murare (6-10 e 8-11) e la partita si riapre. C’è il muro anche su Wisniewski (10-12) da parte di Shcherbakov e poi il muro di Sivozhelez su Baroti: 12-13. Pakshin sbaglia il servizio (12-14), ma Poletaev e l’errore di Sliwka (14-14) completano l’incredibile rimonta. L’errore in battuta di Shcherbakov (14-15) ed il terzo ace nel set di Semeniuk danno però il successo allo ZAKSA.

 

Sostieni Volleyball.it