LP VIESTI SALO – FUTURA BUSTO ARSIZIO 2-3 (26-28, 25-18, 25-19, 14-25, 16-18) – il tabellino

SALO – Busto Arsizio chiude con un’altra vittoria il Pool C della Champions League: le farfalle, pur senza Marcon, fermata dalla febbre, e con Wolosz in campo nonostante l’influenza, riescono, dopo 2 ore e 12 minuti di gioco, a domare le finlandesi dell’LP Viesti Salo.

Per vincere la veemenza delle padrone di casa, scatenate in difesa e spinte dagli attacchi di Lymareva (28 punti, 39% offensivo) e Jokinen (16, 58% con due muri), le biancorosse hanno dovuto ribaltare lo score dal 2-1 al 2-3 ed annullare due match-ball alle avversarie.

Nel clima caldo della SaloHalli, la UYBA ha sofferto ma è stata unita ed ha centrato il suo obiettivo, trovando l’equilibrio migliore con l’ingresso di Perry in posto 4: positiva la prova dell’americana (11 punti tra quarto e quinto set, 38% offensivo). Con Diouf al solito top-scorer della squadra (25 punti, 39%), la UYBA ha potuto contare sull’ottima vena di Helena Havelkova, 17 punti (48% offensivo), decisiva anche nel finale del tie-break, sulle difese di Giulia Leonardi (premiata MVP bustocca) e sulle fast di Ekaterina Lyubushkina (anche stasera a segno 15 volte con un interessante 53%). 14 i muri di squadra (3 a testa per Michel, Lyubushkina e Perry).

Ora la Busto Arsizio, seconda nel suo Pool C, attende il sorteggio dei Play-off 6, che avrà luogo in Lussemburgo domani mattina alle 11.30.

IN CAMPO – Parisi inizia con Wolosz – Diouf, Havelkova – Degradi, Lyubushkina – Michel, Leonardi libero; Raatikainen sceglie Polishchuk – Rakic, Ennok – Lymareva, Jokinen – Pihlajamaki, Koskelo.

LA PARTITA 

In avvio la UYBA approfitta di qualche errore della squadra locale sugli ottimi servizi di Helena Havelkova. Sfruttando il servizio della ceca, Michel inchioda il primo 1-4, mentre Degradi inizia a scaldare il braccio con l’attacco del 3-5. Wolosz corregge la rice errata delle finlandesi sul servizio di Diouf (4-7), Degradi allunga ancora da posto 4 (4-8). Il gioco delle farfalle appare sicuro, con Diouf che tira forte da 1 (5-9), mentre Lymareva tiene vive le speranze delle sue (7-9). Havelkova lavora bene da posto 4 (7-11), Diouf realizza la doppietta che fa chiamare tempo a Raatikainen (9-13). Jokinen dal centro non vuole mollare (11-14), ma il muro di Degradi e lo scontro a rete vinto da Wolosz portano la UYBA a +5 al secondo tempo tecnico (11-16). Lyubushkina si esalta ben servita da Wolosz con la fast del 13-17, Havelkova mette a terra il suo terzo pallone sul 14-18 ma Parisi è costretto al time-out dopo il muro di Pihlajamäki che fissa lo score sul 16-18. Un nuovo muro di Pihlajamäki trova il pari (18-18), poi Diouf attacca il gran lungoriga del 18-19; errori da una parte e dall’altra portano al 20-20, una dubbia decisione arbitrale (chiamato tocco UYBA su attacco Salo) favorisce le padrone di casa (21-20). Jokinen conferma il +1 (22-21), l’ace di Lymareva fa chiamare ancora tempo a Parisi (23-21). Diouf passa sopra il muro ed è 23-22, Lyubushkina ritrova il pari sfruttando il buon servizio della numero 13 (23-23 tempo Salo), Degradi supera (23-24) ma poi spara largo il 24-24. Lyubushkina inchioda il 24-25, Lymareva non ci sta (25-25), ancora la russa passa per il 25-26, di nuovo Lymareva pareggia (26-26). Diouf in pipe c’è (26-27), Michel chiude a muro (26-28).

L’ace di Lymareva prova a dare la scossa alle padrone di casa (3-1), ma Diouf tiene vicine le farfalle (5-4). Il muro di Jokinen fa 6-4, Lymareva sfonda il muro e fa saltare il SaloHalli (7-4), poi Havelkova trova il cambiopalla (7-5); Michel si riavvicina con il muro del 7-6, Wolosz pareggia con l’ace del 7-7. Lymareva realizza un altro break per le padrone di casa (9-7) e chiude il lunghissimo scambio del 10-8, il muro di Rakin vale il +3 finlandese (11-8). Diouf trova il cambiopalla (11-9), ma il buon servizio di Lymareva costringe Parisi al time-out (13-9); Degradi spara out il 9-14 e Parisi la cambia con Perry, ma le padrone di casa giocano ora con entusiasmo e allungano ancora (16-9 muro Rakic). Diouf riporta la palla nella metà campo bustocca (16-10), il Salo regala il 16-11, Havelkova conferma il -5 (18-13), Perry affonda il 18-14. L’ace di Ennok porta però Salo a 20 (20-14 time-out Parisi), Havelkova e Diouf riaccendono la speranza e fanno interrompere il gioco a Raatikainen (20-16). Jokinen con la fast firma il 21-16 e lancia definitivamente Salo all’1-1 (25-18 Pihlajamäki).

Parisi riparte con il sestetto iniziale, ma l’avvio è ancora favorevole alle padrone di casa (7-2 Lymareva show + muro Pihlajamäki, time-out UYBA). Lyubushkina a muro prova a reagire (7-3), Diouf con la pipe firma il 9-4, Salo regala il 9-5, Lyubushkina accorcia ancora (9-6); la russa trova il -2 con l’ace del 10-8, Havelkova conferma da posto 4 (11-9), ma un’altra decisione dubbia pro-Salo fa 13-10. Diouf e il muro di Lyubushkina fanno chiamare tempo alle padrone di casa (13-12), Degradi (muro) pareggia (13-13). La numero 2 biancorossa attacca senza paura il 14-14 ma poco dopo regala il 16-14 alle avversarie; il muro di Lymareva e l’errore di Diouf lanciano ancora il Salo (18-14 in campo Camera e Perry per Wolosz e Diouf). Lyubushkina mura il 18-15, Degradi con il servizio fa 18-16, ma Lymareva è scatenata e firma i punti fino al 21-17; Perry trova il cambiopalla (21-18 (chiuso il doppio cambio), ma nel finale Salo è cinico e chiude 25-19 (muro Pihlajamäki).

Parisi prova Perry in posto 4 per Degradi e la UYBA parte bene con Diouf in evidenza in attacco e al servizio (1-5, time-out Salo); Lyubushkina allunga con il pallonetto dell’1-6, Perry mura l’1-7 (fuori Rakic, dentro Hamalainen) e affonda il primo 2-8. Salo pare ora meno brillante e Lyubushkina la punisce anche al servizio (3-11), Havelkova a muro (3-12); la solita Lymareva prova la rimonta (8-14), ma Havelkova (pipe) e Perry (muro) portano al secondo tecnico (8-16). Sui servizi di Lymareva il Salo torna a -5 (11-16 tempo Parisi), ma Perry e Lyubushkina allontanano la minaccia (11-18). Diouf mette a terra l’11-19 che fa interrompe ancora il gioco a Salo e che spinge le farfalle veloci al 14-25 (chiude una doppietta di Havelkova).

Nel tie-break Parisi conferma Perry in posto 4 e l’americana colpisce subito per il primo vantaggio UYBA (1-2); Diouf risponde alla veemenza delle finlandesi (3-3), ma il muro di Pihlajamäki lancia il Salo (5-3). Havelkova non ci sta (7-6), ma al cambio-campo è avanti la squadra di casa (8-6 dentro Pisani per Michel); Diouf di forza tiene la UYBA a -1 (9-8), ma Parisi ferma il gioco sul 10-8; il pareggio arriva grazie al braccione di Becky Perry (10-10), che passa anche per l’11-11. Diouf supera (11-12 time-out Salo), ma il muro di Ennok ribalta subito (13-12), poi Lyubushkina attacca il 13-13, Pihlajamäki trova il match-ball (14-13), Diouf annulla (14-14). Jokinen affonda il 15-14, Havelkova annulla (15-15), Lymareva attacca out il 15-16, Jokinen annulla a sua volta (16-16); Havelkova in pipe trova il 16-17, Perry chiude a muro (16-18).

HANNO DETTO

Havelkova: “Era una partita molto difficile e Salo ha giocato un gran match sorprendendoci. Rispetto all’andata ha ricevuto meglio potendo così sfruttare bene le due centrali, ma noi non abbiamo mollato e abbiamo giocato un buon tie-break. Siamo state unite e siamo state squadra, sono orgogliosa di tutte noi. Il sorteggio di domani? D’ora in poi tutte le avversarie saranno forti, quindi non ho preferenze”.

Parisi: “Siamo riusciti ad uscire da una partita molto complicata, in cui ci siamo innervositi troppo e abbiamo commesso troppi errori. Non abbiamo servito con efficacia e quindi abbiamo permesso loro di giocare sempre con la palla in mano. Davvero Salo oggi ha giocato una gran partita, trovando la giornata di grazia di alcune sue giocatrici: faccio loro i miei complimenti. In ogni caso arriva una vittoria importante per noi, non solo per la Champions, ma per il prosieguo della nostra stagione. Le ragazze mi sono piaciute per come hanno saputo restare in partita e giocare un quinto set davvero ottimo”.