Champions League: Bernardi, “Gara giocata a viso aperto. Ora dobbiamo resettare”

KAZAN – Perugia abbandona la Champions League superata ancora una volta in semifinale dallo Zenit Kazan.

Lorenzo Bernardi, tecnico degli umbri, commenta così la gara:“È stata una partita come quella che mi aspettavo, punto a punto. In queste gare sono i dettagli che fanno la differenza. Sono contento per come i ragazzi hanno giocato il match, lo hanno fatto a viso aperto. Siamo rientrati nei set in cui eravamo sotto, nel quarto eravamo 24-22 e siamo arrivati 24-24. Poi certo, nelle due partite loro hanno dimostrato di avere quel qualcosa in più, quel pallone in più che a questo livello, dove squadre favorite non ce ne sono, fa la differenza”.

“Però penso che dobbiamo essere anche soddisfatti per come abbiamo giocato queste due partite contro Kazan di alto livello. Adesso dobbiamo essere bravi a resettare subito questa semifinale per tuffarci di nuovo nei quarti di finale del campionato italiano perché sabato sera abbiamo una partita di quelle che non concedono prove d’appello. Quindi dobbiamo essere pronti come eravamo stasera ed affrontare la partita come l’abbiamo affrontata stasera per vincere”.

Sostieni Volleyball.it