Champions League F.: Conegliano supera 3-0 lo Stoccarda…

L'Imoco scherza con il coronavirus... Ma Stoccarda verrà in Italia per la gara di ritorno?
L'Imoco scherza con il coronavirus... Ma Stoccarda verrà in Italia per la gara di ritorno?

CHAMPIONS LEAGUE – QUARTI DI ANDATA
Allianz MTV STUTTGART – A. Carraro Imoco CONEGLIANO 0-3 (17-25, 16-25, 20-25) – il tabellino
Allianz MTV STUTTGART: Lohuis 3, Van Gestel 7, Lazic 4, Samadan 2, Rivers 14, Aydinogullari 2, Koskelo (L), Rosenthal, Hamson, Havili, Lee 6. Non entrate: Cesar (L), Berger. All. Athanasopoulos.
A. Carraro Imoco CONEGLIANO: De Kruijf 15, Folie 9, Wolosz 2, Hill 8, Sylla 4, Egonu 20, De Gennaro (L), Geerties 1, Fersino. Non entrate: Sorokaite, Botezat, Ogbogu (L), Enweonwu, Gennari. All. Santarelli.
ARBITRI: Jurkovic, Stoica.
NOTE – Durata set: 21′, 22′, 23′; Tot: 66′.

STOCCARDA – Finalmente in campo le Pantere dopo due settimane di stop causa emergenza-Coronavirus: stasera è ripresa la “road to Berlin” alla Scharrena di Stoccarda per i quarti di finale di Champions League, gara di andata.

Coach Santarelli schiera per l’A.Carraro Imoco Conegliano, ancora imbattuta finora nella massima manifestazione europea per club, il sestetto base con Wolosz-Egonu, Hill-Sylla, De Kruijf-Folie, libero De Gennaro.

LA GARA – Il primo set vede le campionesse di Germania partite con spavalderia e allungare (5-1) facendo vedere ottime cose in difesa e a muro. Ma l’A.Carraro Imoco dopo essersi tolta un po’ di ruggine inizia a spingere con una Robin De Kruijf in grande spolvero (muro, attacco, ace), aumenta il ritmo e pareggia 7-7. Il sorpasso (8-9) arriva con un bel muro di Paola Egonu, poi Lazic sbaglia e Conegliano sale a +2. Stoccarda difende tutto, anche con Rivers, e le Pantere devono sudare il vantaggio, 11-10 con Folie, ma pareggia ancora Aydinogullari. Entra in scena Paola Egonu, attacco ed ace (13-15), ma le gialloblù devono sudarsi ogni punto con il pallone che non cade mai grazie agli sforzi immani della difesa di casa. Ma le Pantere con pazienza e concentrazione alzano ancora il muro per il +3 (14-17). Time out di Athanasoupolos, coach di Stoccarda e della Rep. Ceca, che ha portato per due anni in fila Stoccarda tra le otto migliori squadre d’Europa.

L’A.Carraro Imoco tiene in ricezione sulle bordate tedesche e va a segno con De Kruijf (6 punti e 3 muri nel set per “The Queen”) e Sylla in attacco (15-18). Ulteriore allungo di Conegliano con il muro di Folie (15-19), ma Stoccarda non molla e accorcia con Rivers. Conegliano spinge forte, attacco di Egonu (10 punti nel set con 8/11 in attacco!), ace di Wolosz sulla neoentrata Simone Lee (ex Pantera nel 2018). 16-21, ma Conegliano non si ferma: De Gennaro difende due volte regalando a Hill e Sylla i contrattacchi per il 16-23 che è una sentenza. Moki continua a dare spettacolo con recuperi di altissima qualità e dopo una bella lotta iniziale il finale è tutto delle Pantere, 17-25 con la chiusura di Rapha Folie.

L’A.Carraro Imoco Conegliano ammutolisce il caldo pubblico della Scharrena di Stoccarda con una grande partenza di secondo set (0-3), con capitan Wolosz che fa impazzire il muro avversario e De Kruijf a firmare punti. L’altra ex Martina Samadan interrompe la fuga, ma Egonu è calda e tiene avanti le Pantere. Krystal Rivers, opposto USA di Stoccarda, non ci sta e inizia a bombardare, riportando le padrone di casa a -1 (6-7). Conegliano lotta con grande abnegazione, l’esempio è Sylla che trova un punto con una bella invenzione sotto rete e tiene con grinta a +2 le Pantere (7-9), che non vogliono farsi raggiungere. La squadra di coach Santarelli fa davvero sul serio adesso, Egonu colpisce, De Kruijf è invalicabile sotto rete e ferma due volte gli attacchi tedeschi: 8-12 e time out di casa. Wolosz si affida ai missili da altezza siderale di Paola Egonu per tenere ampio il gap (10-14), nonostante le risposte di Rivers. Le battute sagaci di Asia Wolosz fanno ancora male alla ricezione dello Stoccarda (12-17), ma il pubblico tedesco continua a spingere Van Gestel e compagne alla rimonta, mentre purtroppo non ci sono come di consueto i tifosi gialloblù, a cui è stata inibita la trasferta per l’allarme-coronavirus.
Le Pantere non si scompongono e continuano a picchiare forte, con Egonu e De Kruijf (6 punti a testa nel set) grandi protagoniste in attacco, mentre Sylla, Hill e De Gennaro gestiscono a meraviglia la fase di difesa e ricezione (13-19). Ora le gialloblù si divertono in campo e tutto riesce facile alla squadra veneta, che viaggia spedita verso il 16-25 finale.

Nel terzo set partono forti le due ex Pantere di Stoccarda: punto di Samadan, muro di Lee e l’Allianz vola avanti 3-0. Comincia a vedersi anche l’attacco di Rapha Folie che accorcia (3-2), ma Simone Lee entrata per Lazic continua a spingere. Kim Hill va a segno, si lotta punto a punto, con la sicurezza di De Kruijf ed Egonu che Wolosz imbecca con puntualità. Ace di Hill (7-6), ma Rivers e compagne giocano il tutto per tutto e insistono fino al nuovo +3 (9-6). Le Pantere raddoppiano le energie e difendono l’impossibile, arrivando al pareggio 10-10 con una superveloce di Folie.

Entra anche Jennifer Geerties, derby personale per la tedesca, ma Rivers continua a martellare tenendo avanti l’Allianz (13-12). Ma c’e’ Kim Hill in grande crescita, poi Egonu concretizza e Conegliano sorpassa in un set combattutissimo (14-15). Va a segno anche Geerties in attacco, poi Folie è attentissima sotto rete e piazza il +2 (15-17). Ace di Robin De Kruijf (il suo terzo) dopo il time out, Stoccarda mostra segni di cedimento e sbaglia sotto la pressione di Egonu (20 punti, top scorer del match) e compagne che si allontanano sempre di più e scappano decise a chiudere (15-19).

Capitan Wolosz insiste su un’ottima Folie (7/8 in attacco nel match per Raphaela!) per il 17-20 e Conegliano, che continua a dare spettacolo con muro-difesa e contrattacco iper veloce, deve solo controllare fino a chiudere 20-25 con la bordata finale di Robin De Kruijf (15 punti, 4 muri, 3 aces) che dopo un grande match viene anche nominata MVP.

Sostieni Volleyball.it