Champions League F.: Conegliano vince con il Kamnik con le seconde linee. E’ festa per il ritorno di Folie

1421

Pool B – Champions League
Calcit Volley KAMNIK – A. Carraro Imoco CONEGLIANO 0-3 (21-25, 11-25, 11-25)
Calcit Volley KAMNIK: Mihevc 2, Pogacar 2, Brulec Kostic 3, Zatkovic 6, Charuk 5, Radiskovic 3, Janezic (L), Spoljaric, Marusic. Non entrate: Boisa, Jerala. All. Jemec.
A. Carraro Imoco CONEGLIANO: Gicquel 10, Butigan 6, Folie 8, Omoruyi 9, Adams 16, Wolosz, Caravello (L), Sylla (L), Gennari 4. Non entrate: De Kruijf, De Gennaro, Hill, Egonu, Fahr 5. All. Santarelli.
ARBITRI: Jettkandt, Twardowski.
NOTE – Durata set: 28′, 21′, 18′; Tot: 67′.

NANTES – L’Imoco porta la sua striscia di vittorie consecutive a 43 partite superando le modeste slovene del Camnik Kalcit nella gara d’esordio del girone di ritorno della Pool B. Un successo per 3-0 che offre la possibilità matematica di centrare già da domani, contro il Nantes, la qualificazione ai play off come prima del girone con una gara d’anticipo.

Nell’altro match del girone come da pronostico la corazzata Fenerbahce si è sbarazzata 3-0 del Nantes.
Domani di nuovo in campo alle 20.30 (diretta Sky Sport Arena) contro le padrone di casa del Vb Nantes, l’ex squadra della Pantera Lucille Gicquel.

SESTETTI – Coach Santarelli schiera a sorpresa Raphaela Folie, fuori da ottobre, ed è una grande notizia per i tifosi gialloblù. Con la centrale altoatesina in campo dall’inizio Wolosz-Gicquel, Butigan al centro, Omoruyi-Adams, libero Lara Caravello.

LA PARTITA
La partita inizia bene con i colpi proprio di Folie e Gicquel per il 3-1, poi una serie di errori delle Pantere (5 in fila) consentono alle slovene di scappare via inaspettatamente fino al 3-7. Coach Santarelli non chiama time out e chiede alle sue ragazze di uscire autonomamente dal break iniziale delle avversarie e le Pantere rispondono bene giocando ordinate e forzando il servizio. Loveth Omoruyi (classe 2002)  incanta la difesa avversaria con la varietà delle sue soluzioni d’attacco e arriva puntuale il pareggio a quota 8. Si vedono anche le centrali, a segno Butigan, poi Rapha Folie  Ma l’A.Carraro Imoco fatica a trovare gli automatismi, con una ricezione che fatica e di conseguenza anche l’attacco non brilla. Serve un muro di Butigan per avanzare 15-14, ma il Calcit si mantiene in scia con coraggio, aiutata da troppi errori delle venete. Ci pensa la più giovane, l’azzurrina Omoruyi (4 punti, 75% in attacco nel set), a piazzare con autorità il +2 (18-16). Il Calcit sbaglia pochissimo, ma ancora Omoruyi con un ace a cui segue la veloce vincente di Butigan permette a Conegliano di scappare via (22-17) proprio nella fase cruciale del set. Zatkovic suona la carica, con tre punti in fila mette paura alle Pantere: 22-20 e coach Santarelli chiede time out. Brave Wolosz e compagne a riprendere il filo, due punti di Gicquel (5 nel set) e un muro di Butigan chiudono 25-20 il primo parziale nonostante 9 errori punto.
L’avvio di secondo set vede protagonista Mckenzie Adams con i suoi mani e fuori, poi Folie piazza l’ace del 4-1 che fa scappare l’A.Carraro Imoco. Charuk replica a muro perle slovene, ma Gicquel, già protagonista all’andata, prima attacca bene poi al servizio mette a ferro e fuoco la ricezione avversaria consentendo un altro break: muro Butigan (finirà con 4), colpi di alta qualità di una scatenata Adams e arriva il break 7-2. Time out sloveno. Ora Conegliano gioca a un ritmo più alto, Lara Caravello riceve e difende con grande qualità, capitan Wolosz dà ritmo, Adams chiude ancora e le Pantere volano 9-2. “Bibi” Butigan mura a raffica, il Calcit si affida a Zatkovic per qualche sussulto, ma Conegliano ora non sbaglia più, difende tutto e consente ad Asia Wolosz di giocare veloce come piace a lei. Ne approfittano tutte le sue attaccanti, prima Adams, poi Gicquel, fino alla veloce di Folie, ottimo il suo rientro (4 punti nel set), per il +10 (15-5). E’ il set di Mckenzie Adams (8 punti nel set con 6/7 in attacco e 2 muri!) e dei tanti muri gialloblù (6), poi entra Giulia Gennari per capitan Wolosz, la romana sigla anche due punti personali sotto rete e il set termina con il comodo 25-11, 2-0.
Nel terzo set resta in campo Gennari in regia e dopo due ottimi set giocati in seguito a una lunga assenza, esce la rientrante Raphaela Folie (finirà con 7 punti e 2 aces) per Sarah Fahr subito “sul pezzo” nel parziale finale. Cambiano le interpreti, ma ora l’A.Carraro Imoco è in versione schiacciasassi: Adams e Omoruyi (8 punti, 64% in attacco alla fine per la lodigiana) regalano un break subito in avvio e Conegliano scappa, mentre difesa e muro diventano invalicabili per Pogacar e compagne (9-2). Il Calcit non riesce più a tenere il ritmo delle Pantere che prendono il largo facilmente: Fahr sale in cattedra a muro e in attacco, Gicquel è puntuale da seconda linea e l’A.Carraro Imoco vola via irraggiungibile con i colpi di Gicquel (10 punti in totale): 17-6.
Grande il rush finale di Fahr (5 punti nel set con 4/4 in attacco!), insieme a una frizzante Mckenzie Adams (meritata MVP con 16 punti, 55% in attacco, 3 muri) con il Calcit che dopo aver combattuto nel primo set si è sciolta sotto i colpi delle Pantere, brave a rimediare ai troppo errori iniziali. 25-11 il finale per il quarto 3-0 del girone su quattro gare finora giocate.

Sostieni Volleyball.it