Champions League F.: Eczacibasi alla F4 ma perde Thaisa. 3-1 al Fenerbahce

1673
L'Eczacibasi rimonta e va alla F4

Play off 6: Ritorno (4 aprile)
Fenerbahce SK ISTANBUL – Eczacibasi VitrA ISTANBUL 1-3 (31-29, 14-25, 25-27, 23-25) – il tabellino

ISTANBUL – Dopo il 2-3 dell’andata e sotto 0-1 nel ritorno l’Eczacibasi di Barbolini sfodera una grande rimonta ed elimina il Fenerbahce di Abbondanza qualificandosi alla F4 di Treviso. Nel 3° set sul punteggio di 11-15 serio infortunio alla caviglia destra a Thaisa.

I PIU’ E I MENO – Rispetto all’andata è ben superiore il rendimento delle centrali dell’Eczacibasi: Adams piazza 16 punti col 62% in att., 1 muro e 2 ace, Thaisa chiude con 10 punti, il 50% in att., 4 muri e 3 ace in 2 set e mezzo. Dall’altra parte è nullo l’apporto di Babat e Toksoy (alternate mettono assieme 1 punto in 2 con la seconda che commette anche l’errore che chiude il 3° set) e per una volta manca a muro anche il capitano Erdem (0 vincenti).
Fra le attaccanti di palla alta la migliore è Boskovic (27 punti, 47% di vinc., 38% di eff.), seguita a ruota da Natalia (22 punti, 41% di vinc., 30% di eff.) mentre Kim si sveglia solo dal 3° set dopo 2 set pessimi (37% di vinc. e 20% di eff. il dato finale) e Kosheleva finisce addirittura in panchina (22% di vinc. e 6% di eff.) già nel 2° set. Da segnalare l’eccellente primo set di Grothues che poi però combina per poco.
A livello di fondamentali a fare la differenza per l’Eczacibasi sono il servizio (13 ace a 7 con 8 errori in ricezione per il bersagliato libero Yilmaz) e il muro (12 a 5).

COSA VI SIETE PERSI – Gli sguardi atterriti e quasi in lacrime di tutte le giocatrici nel momento dell’infortunio alla caviglia di Thaisa che già stava scendendo in campo con un ginocchio malconcio e che probabilmente dovrà essere operato.

I SESTETTI IN CAMPO – Solito sestetto “all star” con 6 straniere per l’Eczacibasi mentre Abbondanza rispetto all’andata sceglie Tomkom e non Dilik in regia.

Kim si accende tardi e non basta
Kim si accende tardi e non basta

LA PARTITA – Nel 1° set l’Eczacibasi allunga dal 7-7 al 7-10 (ace su Kim) sul turno di battuta di Larson. Grothues (10-11) ed Erdem (11-11) firmano il pari, ma Thaisa riporta le sue a +3 con 2 ace: 13-16. Dal 16-19 il Fenerbahce risale la china con un muro su Kosheleva (18-19) ed l’ottima Grothues che realizza il contrattacco del 20-20 e l’ace del 22-21 dopo il muro subito da Kim (20-21). Al muro su Kosheleva (23-21) risponde il contrattacco di Boskovic (23-23), ma i set-point sono tutti dal lato Fenerbahce e al settimo decide un fallo in palleggio di Thaisa (31-29). Primo set eccellente per Grothues, top scorer con 7 punti e il 67% in att., mentre mancano all’appello Kim (6 punti, ma 0% di eff. in att. su 16 palloni) e Kosheleva (3 su 14 in att. con 2 murate).

La coreana parte male con 2 murate anche nel 2° set (2-3, 3-5) ed il set è caratterizzato da una pioggia di ace dell’Eczacibas: Thaisa (5-8), Boskovic (7-11), Adams (9-15) e per finire due di Baladin (12-19 e 12-20) subentrata a Kosheleva. Finisce con un 14-25 senza storia. 6 punti per Adams e 5 per Boskovic mentre Kim chiude con 1 punto e l’11% in attacco.

Nel 3° set restano in campo Baladin per Kosheleva e Toksoy per Babat. Il set sembra ricalcare l’andamento del precedente con Thaisa che piazza subito 2 muri (1-4 e cambio in regia con l’ingresso di Dilik) e uno slash (3-7) e Boskovic l’ace del 5-10. Il Fenerbahce prova a reagire e Kim si accende col contrattacco del 10-11, ma il turno di battuta di Adams frutta i muri su Natalia e Grothues e l’ace del 10-15. Nell’azione successiva patatrac sottorete con Thaisa che ha la peggio dopo uno scontro con Grothues e viene portata via in barella, al suo posto entra Cansu-Kilicli. Il Fenerbahce scivola comunque a -6 dopo l’errore di Erdem (13-19), ma la partita si riapre sul turno di battuta di Natalia che frutta 3 ace (15-19, 17-19, 19-19) ed ulteriori 3 break point, l’ultimo in contrattacco di Kim: 20-19. Adams interrompe il filotto (20-20), Boskovic non ci sta a perdere il set e piazza 2 ace: 20-22. Kim va a segno 2 volte (21-22, 22-23), ma manca il contrattacco del sorpasso dopo il muro di Grothues su Baladin (23-23) ed è ancora Boskovic a firmare il 23-24. Grothues e Natalia ribaltano il set (25-24), ma Boskovic ne fa altri due (25-26) ed un liscio tra Dilik e Toksoy chiude il set: 25-27.

Stretta di mano prepartita tra Abbondanza e Barbolini
Stretta di mano prepartita tra Abbondanza e Barbolini

Ultima chiamata per il Fenerbahce che finalmente ha Kim su alti livelli (8 punti e 57% in att. alla fine nel set), ma va comunque sotto 7-10 sulla palla in rete di Grothues. Torna Tomkom per Dilik ed è subito 10-10 sul contrattacco di Natalia. Boskovic per il nuovo +2 Eczacibasi (10-12), ma Kim risponde siglando il 13-13, il 14-13, il 16-14, il 17-15 ed il 18-16. L’ultimo doppio vantaggio del Fenerbahce è sul 20-18 poi l’Eczacibasi pareggia con l’ace di Baladin: 20-20. Sul 21-21 entra Demir al servizio ed il cambiopalla del Fenerbahce si inceppa complici 2 alzate non perfette di Tomkom: out di Kim dopo ricezione sbagliata di Yilmaz (21-22), contrattacco di Boskovic dopo difesa su Natalia (21-23), contrattacco di Boskovic dopo difesa su Erdem (21-24). Boskovic sciupa il primo set point (22-24), Dilik torna per Tomkom, Kim annulla il secondo dopo scambio prolungato (23-24) e Boskovic chiude con un pallonetto: 23-25.

Sostieni Volleyball.it