foto
foto
MODENA – Tutte in campo oggi le tre squadre italiane impegnate nella Champions League.

Nella sesta e ultima giornata della fase a gironi, Nordmeccanica Piacenza e Pomì Casalmaggiore, già matematicamente qualificate ai Play Off 12, tenteranno di conservare il primato dei rispettivi gironi per garantirsi un sorteggio teoricamente più morbido, mentre la Igor Gorgonzola Novara non sa ancora quale destino la aspetta.

Le azzurre di Marco Fenoglio ospiteranno il VakifBank Istanbul con residue velleità di qualificazione alla seconda fase. Il successo della scorsa settimana contro il Calcit e la contemporanea sconfitta dell’Atom Trefl Sopot in Turchia hanno lasciato aperto uno spiraglio per il secondo posto della Pool B: strada difficilmente praticabile, perché alle polacche basterà fare un punto con il Calcit – fin qui 0-15 nel quoziente set – per staccare irrimediabilmente le piemontesi. C’è però un’altra via, ugualmente intricata ma più verosimile, per staccare il biglietto per i Play Off 12 in qualità di migliore terza del lotto: sarà innanzitutto necessario battere il VakifBank di Giovanni Guidetti e della ex Kimberly Hill – due sconfitte in tutta la stagione -, quindi aspettare buone notizie dai campi della Pool C (quella di Casalmaggiore) e della Pool E. Per dirla tutta, esiste anche una remota possibilità di essere la peggiore terza e di mancare anche il ripescaggio in CEV Cup.

PIACENZA RUSSA – Trasferta russa per la Nordmeccanica Piacenza, tuttora imbattuta in Champions League. Sul campo della Dinamo Mosca, le ragazze di Marco Gaspari vanno a caccia del punto che blinderebbe il primato nella Pool F. La gara è certamente ostica, ma Christina Bauer e compagne hanno già dimostrato di avere una marcia in più in Europa. Il 3-1 del PalaBanca fu figlio di grande pressione al servizio e di lavoro incessante a muro e difesa sulle bordate di Obmochaeva. Ora, oltre alla fortissima russa, il roster di Yuri Panchenko si fregia della presenza della fuoriclasse brasiliana Fé Garay.

A CREMONA – La Pomì Casalmaggiore, infine, ospiterà l’Eczacibasi VitrA Istanbul con la tranquillità della qualificazione già in tasca. Una vera e propria prodezza per le rosa di Massimo Barbolini, inserite nella Pool più pericolosa dell’intera competizione. Il prestigioso successo all’Azoty Arena di Stettino ha tolto le castagne dal fuoco e messo in pericolo il Chemik Police e lo stesso team turco, due delle squadre che puntavano, o meglio puntano ancora alla vittoria finale. Alle rosa sarà sufficiente vincere due set contro le detentrici del trofeo per essere sicura del primato: un traguardo possibile alla luce delle ultime prestazioni, ancor più possibile confidando nella spinta del PalaRadi. Il team di Gianni Caprara, però, verrà in Italia per ottenere l’intera posta in palio, con Calderon e Larson pronte a scardinare il muro delle casalasche, guidato da Jovana Stevanovic (9 muri punto nell’ultimo match di Master Group Sport Volley Cup contro la Foppapedretti).

Programma Pool AClassifica

Programma Pool BClassifica

Programma Pool CClassifica

Programma Pool DClassifica

Programma Pool EClassifica

Programma Pool FClassifica

LE DATE
Play Off 12
Andata: 9-11 febbraio
Ritorno: 23-25 febbraio

Play Off 6
Andata: 8-10 marzo
Ritorno: 22-24 marzo

Final Four
9-10 aprile

LA FORMULA
La competizione torna alle 24 squadre dopo la scorsa edizione a 20. Mutano dunque i criteri di qualificazione alla fase a eliminazione diretta: al termine delle 6 giornate, accederanno ai Play Off 12 le prime due classificate di ogni Pool e la migliore terza, che prenderà il posto della società organizzatrice della Final Four, qualificata di diritto all’ultimo atto. Le ulteriori quattro migliori terze ‘scenderanno’ in CEV Cup. La classifica delle Pool sarà determinata, come da novità dell’anno scorso, dal numero di partite vinte e solo successivamente dai punti conquistati. Ogni partita vinta per 3-0 e 3-1 assegna tre punti alla squadra vincente e nessuno alla perdente, mentre il 3-2 assegna due punti a chi vince e uno a chi perde. I Play Off 12 e i Play Off 6 si svolgeranno su partite di andata e ritorno e Golden Set in caso di parità di punti ottenuti nel doppio confronto (considerando il sistema di punteggio appena citato). Le tre vincenti i Play Off 6 accederanno alla Final Four, unendosi alla società organizzatrice.