Champions League F.: Il Vakifbank di Guidetti strapazza la Dinamo Mosca

Quarti di finale: Andata
Dinamo Mosca – Vakifbank Istanbul 0-3 (13-25, 17-25, 17-25) – il tabellino

MVP: Ognjenovic

MOSCA – Nell’andata dei quarti di finale della Champions League il Vakifbank di Guidetti e di un’ottima Haak (21 punti, 57% di vinc. e 51% di eff. in att.,1 ace) ha disputato una partita di alto livello e non ha lasciato scampo alla Dinamo Mosca in cui a salvarsi è stata la sola Goncharova (17 punti, 44% di vinc. e 36% di eff. in att.). Fra le russe serata particolarmente difficile per i posti 4 Shcherban (-6% di eff. in att.) ed Havelkova (-33% di eff. in att.), mentre un po’ meglio è andata Krotkova partita dalla panchina (9 punti e +14% di eff. in att). Nel tabellino spiccano anche i 7 punti di Ognjenovic, ex del match.

LA PARTITA
1° set: La Dinamo regge solo sino al 3-3, poi un muro (3-5) e un’invasione (3-6) scavano subito un solco. Haak (4-8) e il muro di Ognjenovic su Shcherban (5-10) ampliano le distanze. Non passa nemmeno Fetisova: 6-12. Sull’8-16 esce una negativa Havelkova, ma il Vakifbank continua a macinare punti con Ognjenovic (4 punti nel set) e Haak (7 su 10 in att. nel parziale) sino al 13-25 (muro su Shcherban).

2° set: Resta in campo Krotkova, ma anche nel 2° Mosca resta in scia sino al 3-3, poi un ace di Haak (3-4) ed un muro di Rasic su Shcherban (3-5) aprono il gap che tocca il +4 sul 5-9. Goncharova (9-11) e Shcherban (11-12) abbozzano una reazione, Haak (11-14) e un muro su Shcherban la spengono definitivamente: 12-16. Nel finale di set il Vakifbank fa male anche dai 9 metri con gli ace di Gabi (15-20) e Gunes (16-22) e Bartsch chiude sul 17-25.

3° set: E’ il parziale più “combattuto”. Dal 5-7 (errore di Goncharova), Mosca riesce anche a passare avanti grazie all’errore di Gunes (8-8) e al contrattacco di Goncharova (10-9). La squadra di casa resta avanti sino al 14-13, poi 2 punti di Haak (14-15), un ace di Ognjenovic su Krotkova (14-16) ed un contrattacco di Bartsch (14-17) lanciano la fgua del Vakifbank. Gabi prende una murata (16-17), ma Haak dopo scambio prolungato (16-18), Bartsch (16-19) e la stessa Gabi (16-20) spengono le ultime speranze delle russe che dal 17-20 incassano poi 5 punti consecutivi, gli ultimi 2 a muro su Goncharova e Krotkova.

Sostieni Volleyball.it