Festa Piacenza in Champions, abbraccio Leonardi-Marcon
Il muro di Piacenza
NORDMECCANICA PIACENZA – VOLEI ALBA BLAJ 3-2 (25-20 16-25 25-22 24-26 16-14) – il tabellinola classifica

PIACENZA – Ancora una vittoria, la quinta consecutiva in Champions League per Nordmeccanica Volley. Al PalaBanca stavolta tocca all’Alba Blaj arrendersi, al termine di un’autentica battaglia durata due ore e mezza. Le romene non mollano mai e ne esce una partita molto equilibrata.
La spunta Piacenza al tie break, con tanti complimenti alle avversarie. Ottima Belien, in crescita anche le compagne di squadra. Top scorer Meijners con 21 punti.

LA PARTITA – Avvio equilibrato. Al primo time out le romene arrivano avanti 8-7. Poi Nordmeccanica Volley cambia passo, trovando maggiore fluidità in attacco. Con soddisfacenti risultati. E’ sorpasso e allungo al secondo time out tecnico: 16-12 per Piacenza. La squadra di Gaspari insiste nella sua azione efficace e conserva fino al traguardo una manciata di punti. L’Alba Blaj lotta, ritorna due volte anche a -3, ma alla distanza è costretta a cedere. Molto precisa Marcon: 6 punti e 62% in attacco.

L’Alba Blaj riparte meglio: avanti 8-5 al primo time out tecnico del secondo set e addirittura 16-7 al secondo. Le romene sono sempre più convinte, prendono coraggio e rimangono padrone del parziale. Piacenza ci prova, ma senza risultati pratici. Le romene pareggiano il conto dei set, vincendo 25-16.

Le romene confermano di essere una buona squadra e arrivano al primo time out tecnico del terzo set avanti 8-6. Ma Piacenza c’è e progressivamente migliora il suo gioco. Ecco la rimonta: un doppio punto di Belien permette a Nordmeccanica di condurre 14-10. Sorokaite firma il punto del 16-12. Piacenza ha pazienza a sufficienza per aspettare l’errore dell’avversario, che spesso arriva. Un ace di Bauer vale il 20-16. Poi Meijners (22-17): strada spalancata verso la conquista del parziale, che Piacenza fa suo senza esitare.

Equilibrio sovrano nel quarto set. Piacenza prova l’allungo (8-5), ma pronta è la risposta dell’Alba: 12 pari. Nordmeccanica sembra prendere in mano le operazioni del gioco, ma le romene ribattono colpo su colpo, fino a condurre 16-14. Poi Piacenza cambia passo, pareggia con l’ace di Meijners e sorpassa con Sorokaite: 19-18. Meijners consegna a Piacenza due match point: 24-22. Ma un parziale di 4-0 permette all’Alba di portare la contesa al tie break.

Sorpassi e controsorpassi, fino al doppio vantaggio di Piacenza, che si guadagna due match point. Sembra fatta, ma una volta ancora l’Alba annulla lo svantaggio. Alla distanza, ancora Belien, per l’ultimo colpo di reni verso la più sofferta delle vittorie.

Grazie a questo successo, Nordmeccanica Volley resta in vetta alla Pool F e mercoledì prossimo a Mosca, sul campo della Dinamo, giocherà per la vittoria del girone.