Belchatow_fenerbahce
MODENA – Le gare del mercoledì che non vedevano in campo formazioni italiane.

Pool A
Zenit Kazan – Knack Roeselare 3-0
(25-22, 25-18, 25-22) – il tabellino
Dopo il deludente 4° posto al Mondiale per Club lo Zenit Kazan di Vermiglio torna alla vittoria in Champions League contro i belgi del Knack Roeselare che lasciano a riposo in patria l’opposto Saade ed il centrale Paulides e danno spazio agli juniores Van De Velde e Rousseaux. Senza strafare Kazan incamera i 3 punti in 3 set dando spazio al giovane Demakov nella 2° parte del match. Berezhko e Mikhaylov i migliori.

Hypo Tirol Innsbruck – VFB Friedrichshafen 2-3 (25-19, 25-16, 20-25, 23-25, 9-15) – il tabellino
Contro pronostico l’Innsbruck domina i primi 2 set poi gli ingressi di Jovovic e Zass al posto di Zatko e Simeonov danno la svolta al match e la formazione di Moculescu torna in Germania con 2 punti.

Pool B
Budvanska Rivijera Budva – Lokomotiv Novosibirsk 0-3
(18-25, 24-26 23-25) – il tabellino
La formazione siberiana si presenta senza il 1° allenatore (squadra affidata all’italiano Rifelli) e 5 titolari, ma Voronkov e Zhilin sono ispirati in attacco e in battuta mentre dall’altra parte l’estone Venno è in giornata no (38% in attacco). Ne viene dunque fuori uno 0-3 con la formazione di casa che dilapida un vantaggio di 20-17 nel 2° set.

Pool D
Ach Volley Ljubljana – Generali Haching 2-3 (25-19, 22-25, 23-25, 25-19, 15-17) – il tabellino
Lube già sola in testa alla classifica dopo la spartizione della posta tra sloveni e tedeschi. Non bastano i 27 punti di Sidibé (suo l’errore che chiude le partite) ed il 67% in attacco del giovane Uros Kovacevic per far festeggiare il numeroso pubblico di casa. Alla fine la spuntano Dunnes e compagni nonostante l’assenza per infortunio di Raymaekers.

Pool E
PGE Skra Belchatow – Fenerbahce Grundig Istanbul 3-0
(25-21, 25-14, 27-25) – il tabellino
Bastano 3 set al Belchatow per avere la meglio sul Fenerbahce di Bagnoli, Soli e Cernic, in partita solo nel 3° set quando non concretizza 2 set-point prima di arrendersi ai vantaggi. Nettissimo il divario a muro: solo 2 per il Fenerbahce, 14 per lo Skra che sbarra ripetutamente la strada a Miljkovic (39%), Cernic (13%) e Kayhan (17%).

Pool F
Arkas Izmir – Marek Union-Ivkoni Dupnitsa 3-1
(25-13, 25-19, 16-25, 25-23) – il tabellino
Senza l’infortunato Bravo e con un Agamez in difficoltà (38% in attacco e panchina nel 4° set) la squadra di Hoag si perde nel 3° set dopo un ottimo avvio, ma poi torna a controllare il gioco nel 4° set chiuso però solo alla 5° palla set. Bene Subasi con 22 punti.