Champions League: Le altre partite del mercoledì. Colpaccio per lo Chaumont di Prandi

Con 33 punti di Boyer e l'ace decisivo di Gonzalez i campioni di Francia vincono sul campo dello Skra Belchatow. Successi anche per Kazan (nonostante il turnover), ZAKSA Kedzierzyn-Kozle e Jastrzebski Wegiel

Boyer incontenibile, colpaccio per lo Chaumont di Prandi

MODENA – Oltre all’atteso derby italiano tra Perugia e Civitanova giocate oggi altre 4 partite della fase a gironi della Champions League maschile.

Pool C
PGE Skra BELCHATOW (Pol) – CHAUMONT VB 52 Haute Marne (Fra) 1-3 (25-19, 18-25, 19-25, 27-29) – il tabellino
Dopo un avvio tutto di marca polacca (18-10 in apertura di 1° set) lo Chaumont di Prandi e dell’italocubano Gonzalez (suo l’ace che chiude la partita al 4° match point dopo aver salvato anche un set-point sul 25-24) cresce al servizio e a muro, e trascinato da un incontenibile Boyer (33 punti, 65% in att., 4 muri e 3 ace per il giovane opposto della nazionale francese) piazza la sorpresa di giornata espugnando il campo dello Skra Belchatow. Per il team di Piazza è una sconfitta pesante dato che questa era sulla carta la più facile delle 6 partite in calendario essendoci nel girone anche le 2 russe Mosca e Novosibirsk. Troppo deficitario il bilancio al servizio: 6 ace e 24 errori per i polacchi; 12 ace e 12 errori per i francesi che approfittano anche della giornata no di Bednorz (-21% di eff. in att.), sostituito forse un po’ tardivamente da Penchev.
Nello Chaumont ancora assente il libero titolare Jérémie Mouiel mentre tra i 14 di Piazza mancava il 4° schiacciatore Katic.

Pool D
JASTRZEBSKI Wegiel (Pol) – BERLIN Recycling Volleys (Ger) 3-0 (25-21, 25-19, 26-24) – il tabellino
Nonostante il modesto contributo dell’oppoto Muzaj (finito in panchina con 4 punti e il 29% in att.) lo Jastrzebski Wegiel batte nettamente 3-0 il Berlino faticando solo nel 3° set vinto in rimonta dal 11-16. Il solito Hidalgo (17 punti, 50% in att., 1 muro e 2 ace) e De Rocco (9 punti e 60% in att.) i migliori nella squadra di casa, mentre fra gli ospiti buone prove per Carroll e Marshall che però non compensano la giornata no di Kromm (6 punti, 7% di eff. in att.). Nel corso del 2° set cambio in regia con l’ingresso di Kuhner per Pujol.

Spacer’s TOULOUSE VB (Fra) – Zenit KAZAN (Rus) 1-3 (31-29, 20-25, 23-25, 19-25) – il tabellino
Pur senza Mikhaylov e Leon (rimasti in Russia a preparare il Mondiale per Club, il cubano deve anche curarsi un problemino ad un gomito), e con Volvich e Butko inizialmente in panchina (per il centrale un ingresso nel 1° set, per il palleggiatore scampoli di gioco negli ultimi 3 set) e Verbov a riposo; e pur perdendo il 1° set nonostante un vantaggio di 13-16, i campioni d’Europa dello Zenit Kazan suprano indenni la trasferta di Tolosa facendo bottino pieno. Fra i padroni di casa c’è Nickifor al posto di Villena, ma il giovane canadese delude e chiude col -5% di eff. in attacco vanificando la giornata positiva delle bande Temponi e Basic. Fra gli ospiti sfrutta bene l’occasione di giocare l’opposto Nikita Alekseev che mette a referto 26 punti col 67% in att., 2 muri e 2 ace.

Vittoria da 3 punti per lo ZAKSA di Gardini
Vittoria da 3 punti per lo ZAKSA di Gardini

Pool E
Arkas IZMIR (Tur) – Zaksa KEDZIERZYN-KOZLE (Pol) 0-3 (23-25, 28-30, 22-25) – il tabellino
Nonostante l’assenza di Jovovic (non male il giovane turco classe ’95 Kaya che lo sostituisce) l’Arkas Izmir di Glenn Hoag gioca quasi alla pari con lo ZAKSA Kedzierzyn-Kozle di Gardini e Falaschi (n.e.) che però si dimostra più cinico nei momenti decisivi e porta a casa tutti i set col minimo scarto. Nel tabellino finale la differenza maggiore è al servizio: 13 errori e 1 ace per l’Arkas; 10 errori e 4 ace (tra cui quello di Torres che chiude il 2° set) per il Kedzierzyn.

Sostieni Volleyball.it