Champions League: Trento sfida il Novosibirsk, aspettando Giannelli. Pizzini in organico

1262
Trento in Europa... Chi in regia? Nimir, Giannelli o il giovane Pizzini?

TRENTO – Si gioca da oggi a giovedì alla BLM Group Arena di Trento il primo di due concentramenti della Pool E della Champions League maschile. Dopo aver brillantemente superato due turni preliminari, la Trentino Itas ospita il primo atto del girone a quattro, affrontando fra le mura amiche in rapida sequenza Lokomotiv Novosibirsk (oggi, ore 16 -live streaming Volleyball.it ) CEZ Karlovarsko (mercoledì 2 dicembre, ore 19.30) e VfB Friedrichshafen (giovedì 3 dicembre, ore 16).

FORMULA e PROGRAMMA – La Pool E  si articola su due concentramenti di tre giorni l’uno, che permetteranno di completare l’intero programma di dodici partite complessive. Dopo il concentramento di Trento, le quattro squadre si ritroveranno di fronte (con identica sequenza delle partite) anche a Friedrichshafen (Germania) fra il 9 ed 11 febbraio 2021. Oltre alle tre partite che vedranno scendere in campo la Trentino Itas, alla BLM Group Arena si giocheranno anche Friedrichshafen-Karlovarsko (1 dicembre, ore 19.30), Novosibirsk-Friedrichshafen (2 dicembre, ore 16) e Karlovarsko-Novosibirsk (3 dicembre, ore 19.30).

QUI TRENTO –  La formazione gialloblù arriva all’appuntamento con una sola partita ufficiale giocata nell’ultimo mese (quella di mercoledì scorso persa con Vibo) e con ancora qualche incertezza sugli effettivi di cui potrà disporre. Lo staff tecnico rimane infatti sempre in attesa di sapere se potrà effettivamente utilizzare Simone Giannelli e Lorenzo Sperotto; i due palleggiatori di ruolo della rosa eseguiranno nei prossimi giorni ulteriori tamponi molecolari. La loro eventuale negatività al Covid-19 consentirà di poterli avere a disposizione per i match.
“Vogliamo giocare questa tre giorni europea al massimo delle nostre possibilità, dando tutto quello che abbiamo al di là di chi effettivamente potrà scendere in campo – ha sottolineato l’allenatore Angelo Lorenzetti -. Arrivare a disputare questa Pool ci è costata parecchio sotto tutti i punti di vista ed ora, grazie allo sforzo organizzativo della Società, potremo sostenere il primo concentramento in casa. Proveremo a raccogliere il maggior numero di punti possibili, concentrandoci sulla pallavolo che vorremo fare ancora prima che su quella che troveremo dall’altra parte della rete”.

In organico il team trentino ha inserto oltre a Giannelli, con la speranza di un risultato negativo agli ultimi tamponi,  anche il regista dell’A3 Filippo Pizzini. 

DIECI VOLTE CHAMPIONS – Quella in corso è la decima partecipazione di sempre di Trentino Volley in CEV Champions League, la quindicesima assoluta in campo europeo. Tenendo conto di tutte le competizioni europee disputate, il Club gialloblù è sin qui scesa in campo per 134 gare continentali: il bilancio è di 108 vittorie (54 a Trento, 54 in trasferta) e 26 sconfitte (20 in Champions League, 5 in CEV e 1 in Top Teams Cup). Il risultato più frequentemente ottenuto è il 3-0, ricorso nel 50% dei casi (67 partite, 39 di queste casalinghe); quello che si è verificato il minor numero di volte è la sconfitta per 0-3 (cinque volte).

PRIMO AVVERSARIO – Il Lokomotiv Novosibirsk, che da anni spicca fra le principali realtà del panorama pallavolistico russo, giunge per la prima volta nella sua storia a Trento in qualità di campione in carica della SuperLiga russa, vinta grazie al primo posto ottenuto in regular season prima dell’inizio del lockdown. La decisione della federazione nazionale  ha consentito di tornare a disputare a tre anni di distanza dall’ultima volta la Champions League, trofeo che ha conquistato nel 2013 vincendo ad Omsk la Final Four che aveva organizzato in casa grazie al 3-2 su Cuneo nella partita che assegnava il trofeo. E’ senza dubbio quello il risultato più prestigioso mai raggiunto dalla Società siberiana, che nel 1990 ha disputato anche la semifinale di Coppa CEV, nel 2013 ha conquistato la medaglia d’argento nel Mondiale per Club giocato in Brasile e, più in là nel tempo, si è assicurata pure quattro campionati sovietici e due Coppe di Russia.  Nel roster solitamente allenato da Plamen Kostantinov (assente però nella tre giorni trentina, in panchina ci sarà Petar Shopov), il nome più altisonante è sicuramente quello dello schiacciatore serbo Ivovic, che compone un trio di palla alta di tutto rispetto assieme al connazionale Luburic (ex Piacenza) e Savin. In rosa ci sono altri nomi già noti ai tifosi trentini come i centrali Shcherbinin e il libero Martyuniuk. Con Trentino Volley vanta un solo precedente, relativo alla semifinale del Mondiale per Club 2013, giocato il 19 ottobre 2013 a Betim (Brasile) e vinto per 3-1 dai russi.
Attualmente si trova in settima posizione nel campionato nazionale, con diciassette punti in classifica frutto di cinque vittorie in otto partita. L’ultima venerdì sera a con l’Oblast.

ARBITRI Trentino Itas-Lokomotiv Novosibirsk sarà diretta dal turco Erdal Akinci e dallo slovacco Igor Porvaznik. Il fischietto di Istanbul dirigerà le operazioni anche nella gara del giorno dopo (Trentino Itas-CEZ Karlovarsko), in questo caso assieme al belga Koen Luts, che poi sarà chiamato a fischiare anche Trentino Itas-VfB Friedrichshafen di giovedì, insieme allo stesso Porvaznik. Quest’ultimo è l’unico a poter vantare precedenti (3) rispetto a Trentino Volley; il più recente è riferito al 19 dicembre 2019 (successo in tre set sul Ceske Budejovice).

IL PROGRAMMA
Martedì 1 dicembre
ore 16.00 Trentino Itas (ITA) – Lokomotiv Novosibirsk (RUS)
Arbitri: Akinci-Porvazkik

Mercoledì 2 dicembre
ore 19.30 CEZ Karlovarsko (CZE) – Trentino Itas (ITA)
Arbitri: Luts-Akinci

Giovedì 3 dicembre
ore 16.00 VfB Friedrichshafen (GER) – Trentino Itas (ITA) Diretta RAI Sport
Arbitri: Akinci-Mylonakis

Sostieni Volleyball.it