Hui Ruoqi torna in campo per la battuta
Hui Ruoqi premiata con un mazzo di fiori
CINA – Si è giocata questa ieri la 7° e penultima giornata della 2° fase del campionato cinese femminile.

Successo come da pronostico per lo Jangsu del giovane talento Changning, che trascinato dai 17 punti della giovanissima opposta Gong Xiangyu (classe 1997) ha rifilato un secco 3-0 al Liaoning, al quale non sono bastati i 23 punti (con 5 ace) di una finalmente positiva Wang Yimei.

Nel big match di giornata il Bayi delle varie nazionali Shen, Yanhan (top scorer con 25 pt), Yuan (6 muri) e Junjing (sempre assente) ha espugnato con un sofferto 2-3 (vincendo il 2°, il 4° e il 5° set con il minimo scarto) il campo del Tianjin, al quale non sono bastati i 22 punti di una ritrovata Yaneva e i 21 della solita Carrillo. Il risultato permette così a Shen e compagne di riprendersi la vetta della classifica, in attesa del match clou dell’ultima giornata tra Jangsu e Bayi che metterà in palio il primo posto in classifica.

Subisce un inaspettato ko invece lo Shanghai di Usic e Pavan, che complice anche la giornata no dell’opposta canadese (appena 2 punti e sostituita già nel corso del secondo set dalla più positiva Jie Yang) è stato sconfitto in casa al tie-break dal Pechino delle straniere Aghayeva, Krsmanovic (ennesima prestazione sottotono con appena 2 punti in 5 set per la centrale serba) e Cebic.

Agile successo infine per lo Zhejiang di Wang Na e Li Jing, vittorioso in 3 set ai danni dell’acciaccato Fujian di Ocasio (Fawcett e Faucette non a referto; solo qualche sporadica apparizione per la centrale della nazionale Xu Yunli).

I risultati permettono così di definire già con una giornata di anticipo le 4 semifinaliste che si contenderanno lo scudetto: oltre a Bayi e Jiangsu (entrambi con 9 vittorie all’attivo), ci sono il Tianjin (con 8 vittorie) e lo Shanghai (7 vittorie).

Ma la notizia del giorno è sicuramente l’ingresso in campo tra le fila dello Jangsu della capitana della Cina Hui Ruoqi (entrata in battuta sul 21-18 del 3° set al posto della centrale Wang Chenyue e omaggiata con un lungo applauso), che pare dunque aver definitivamente risolto i problemi al cuore che a metà agosto l’avevano improvvisamente costretta ad abbandonare il ritiro con la propria nazionale.

Risultati 7° giornata (26 dicembre)
Jangsu – Liaoning 3-0 (25-17, 29-27, 25-21)
Top Scorer: Wang Yimei 23; Changning 18, Xiangyu 17

Tianjin – Bayi 2-3 (25-13, 27-29, 25-21, 24-26, 13-15)
Top Scorer: Yaneva 22, Carrillo 21; Yanhan 25, Wang Yunlu 15

Shanghai – Beijing 2-3 (21-25, 22-25, 25-23, 25-14, 18-20)
Top Scorer: Zhang Yihan 21, Yang Jie 19; Xiaotong 23, Chunlei 20

Fujian – Zhejiang 0-3 (17-25, 22-25, 19-25)
Top Scorer: Ocasio 10; Li Jing 20

Classifica 2° fase*
Bayi Army 25 (9v-4p)
Jiangsu 22 (9v-4p)
Tianjin 26 (8v-5p)
Shanghai 23 (7v-6p)
Zhejiang 18 (6v-7p)
Liaoning 16 (6v-7p)
Beijing 20 (5v-8p)
Fujian 6 (2v-11p)
9°-12° posto
Sichuan 12 (4v-2p)
Yunnan 12 (4v-2p)
Shandong 12 (4v-2p)
Henan 0 (0v-6p)
*La classifica tiene conto del numero di vittorie e non dei punti.

Formula
Le prime 4 squadre accedono alle semifinali, le quali verranno giocate al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.