Carrillo determinante anche in gara 2
CINA – Nonostante l’ennesima performance opaca della bulgara Yaneva (anche oggi 0 punti e sostituita a partire dal secondo set da Li Jing dopo aver perso il primo), il Tianjin vince anche gara 2 di finale scudetto e si porta a un passo dal titolo portando la serie sul 2-0.

Determinante ancora una volta in favore delle padrone di casa è stata l’ottima prova della cubana Carrillo (top scorer dell’incontro con 24 punti), mentre tra le fila dello Jangsu, che ha scelto di partire per la seconda volta nella stagione con Hui Ruoqi titolare questa volta però al posto di Xu Ruoya, non sono bastati i 17 punti a testa del talento emergente Zhang Changning e della giovane opposta (classe 1997) Gong Xiangyu.

Finale 1°-2° posto: Gara 2 (19 gennaio)
Tianjin – Jangsu 3-1 (25-27, 25-19, 25-18, 25-23) Serie 2-0
Tianjin: Yao Di 7 (P), Carrillo 22 (OPP), Yaneva 0 (S), Chen Liyi 14 (S), Zhang Xiaoting 10 (C), Wang Ning 11 (C), Yin Na (L), Liu Liwen (L); Wei Giu n.e. (P), Li Jing 11 (S), Wang Qian n.e. (S), Wang Jiamin n.e. (C).
Jiangsu: Diao Linyu 3 (P), Gong Xiangyu 17 (OPP), Zhang Changning 17 (S), Hui Ruoqi 16 (S), Jang Qianwen 6 (C), Wang Chenyue 2 (C), Chen Zhan (L); Zhao Jingxue 0 (P), Li Hui 0 (P), Xu Ruoya 5 (S), Zhai Tingli n.e. (S), Wang Tingting 2 (C).

Calendario finali
1°-2° posto

Gara 3 (23 gen): Jiangsu – Tianjin (Serie 0-2)
Ev. Gara 4: Jiangsu – Tianjin
Ev. Gara 5: Jiangsu – Tianjin
3°-4° posto
Gara 3 (21 gen): Bayi – Shanghai (Serie 0-2)
Ev. Gara 4: Bayi – Shanghai
Ev. Gara 5: Bayi – Shanghai

Formula finali
Gara 1 e Gara 2 in casa della squadra peggio piazzata; Gara 3 ed eventuali Gara 4 e Gara 5 in casa della squadra meglio piazzata.